Sand Volley: caldo torrido, sabbia infuocata, scarsissimo pubblico, applausi a giocatrici e tifosi

di 

8 luglio 2017

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un applauso, a prescindere dal risultato. Un applauso a chi ha vinto e a chi ha perso. Giocare a pallavolo sulla sabbia nelle condizioni in cui stamattina sono scese in campo le 6 protagoniste della Coppa Italia è oltre l’impossibile. Come si nota dalla temperatura registrata nell’auto parcheggiata al sole a Baia Flaminia, le pallavoliste si sono affrontate sotto il sole che infuocava l’ambiente: 41 gradi! E qualcuno, osservando i Canadair che facevano la spola tra il mare e le zone in fiamme dell’entroterra ha auspicato anche un lancio d’acqua sulla spiaggia che ospita la competizione.

In questo contesto, inesistente la presenza mattutina di pubblico. Tra familiari, amici, addetti ai lavori (presente la coppia presidenziale della myCicero Volley Pesaro, Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini, l’allenatore Matteo Bertini e il suo vice Andrea Burini) e spettatori, abbiamo contato 41 persone a seguire la sfida tra Pesaro e Scandicci, impegnate nel campo 2, e qualcuna di meno nella tribuna del campo principale, dove s’affrontavano Monza di Martina Guiggi e Serena Ortolani e Caserta. Applausi anche agli spettatori. Pesaro, sconfitta (2-0) da Scandicci di Giulia Carraro, Enrica Merlo, Alessia Fiesoli e Greta Cicolari, torna in campo questo pomeriggio.

Nel pomeriggio sono arrivate altre due sconfitte, con la myCicero sconfitta sia con San Giovanni in Marignano (1-2) che con la grande favorita Pomì (0-2). Tre rovesci che costringeranno il team pesarese allenato da Luca Nico ad affrontare, per il quinto posto – domani con inizio alle ore 11.30 – la Tradeco Volalto Caserta.

“Abbiamo pagato in esperienza – così Luca Nico al termine della giornata – solo Ghilardi può vantare un curriculum di tutto rispetto sulla sabbia: le altre compagne erano praticamente all’esordio e si è visto. Abbiamo fatto vedere sprazzi di bel gioco ma ci è mancata continuità in alcune fasi della partita. A questi livelli non si può regalare un set alle avversarie in ogni incontro ma sono fiducioso per il futuro perché la qualità c’è e l’esperienza accumulata in questa giornata ci ritornerà utile per il futuro”.
myCicero – Scandicci 0-2 (9-15; 10-15)
myCicero – Battistelli San Giovanni in Marignano 1-2 (15-10; 14-16; 12-15)
myCicero – Pomì Casalmaggiore 0-2 (8-15; 14-16)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>