Scocca l’ora di Anastacia: allo stadio Benelli tutta la potenza della regina bianca dalla voce nera

di 

10 luglio 2017

anastacia4PESARO – Secondo appuntamento , martedì 11 luglio (inizio ore 21), dell’Rds Summer Song, rassegna organizzata da MCA Events, allo stadio Benelli di Pesaro. Dopo i Bastille sul palco del comunale tornato ad ospitare i concerti live, una regina della musica pop-rock-soul: ANASTACIA.

La cantante newyorkese presenterà un concerto antologico con il suo Ultimate collection. La bianca dalla voce nera proporrà infatti una performance proporrà tutti i successi di una carriera iniziata quasi vent’anni fa e che sono contenuti nell’omonimo ultimo disco dell’artista. Da I’m Outta a Paid my dues; da Left Outside Alone a One day in your life, la cantante-musicista-autrice americana con origini italiane, proporrà con la sua band un concerto divertente, coinvolgente e di grande energia.

Cosa dobbiamo aspettarci da questo show? “Dovete aspettarvi che canti ogni singolo brano di questa“Ultimate collection” e anche a Pesaro, come in ogni show chiamerò a caso uno spettatore sul palco per cantare insieme a me ‘One day in your life’.

Anche questa volta prima dello show su uno schermo passeranno i titoli di diverse canzoni per permettere al pubblico di sceglierle attraverso i cellulari. Sarà uno spettacolo interattivo, per i fan”. Una curiosità sul nuovo disco: la copertina, è stata realizzata da un fotografo d’eccezione: la rockstar Bryan Adams.

Quasi vent’anni di carriera luminosa, sei album entrati nella storia del pop, e oltre 85 milioni di copie vendute. Una vita di successo, sebbene sin dalla giovinezza sia stata costellata da seri problemi di salute. Come molte donne, Anastacia ha dovuto fare i conti con il cancro al seno, la prima volta nel 2003 e la seconda volta dieci anni dopo, due dolorose battaglie vinte con tanto impegno e sofferenza, alle quali ha voluto dedicare l’album uscito nel 2014 con un titolo emblematico: “Resurrection”. E’ il mio ritratto”, ha spiegato Anastacia, “Il ritratto di una donna che è caduta, ma che ha saputo rialzarsi”. Perché, continua, “il cancro è stato come una benedizione (..) Se non lo avessi avuto non avrei potuto passarci attraverso e superarlo, e diventare la donna che sono oggi. So di avere molti angeli con me” Ed ancora:“Io non ho mai perso la mia fede”, ha spiegato la superstar americana, “e nei momenti più bui ho sempre creduto che la luce sarebbe ritornata.  Sono molto fortunata, molto fortunata”.

“Ultimate collection” è la nuova raccolta di Anastacia contenente 17 grandi hit tratte dai suoi sei album besteller e due inediti, una cover di “Army of Me”, brano già portato al successo da Christina Aguilera, e“Take This Chance”, canzone scritta da Anastacia per mostrare, come ha dichiarato lei stessa, per “far emergere la mia parte più gentile, quella che oggi posso finalmente permettermi di mostrare”.

 

Il concerto di Anastacia sarà aperto (ore 20.30 circa), dai Blue Snake Moan, duo della provincia di Ancona, una delle tre formazioni selezionate da Amat attraverso un apposito concorso per aprire i concerti dell’Rds Summer Song al Benelli. Si tratta di un duo (Cecilia Rossini alla voce e Umberto Ferretti alla chitarra), che proporrà una performance ispirata al soul, blues e jazz.

Biglietti disponibili in ogni ordine e settore al botteghino dello stadio dalle ore 18.

Un commento to “Scocca l’ora di Anastacia: allo stadio Benelli tutta la potenza della regina bianca dalla voce nera”

  1. Marco scrive:

    Qualcuno c’è stato al concerto? Sono curioso di sapere quanta gente era prevista e quanta ce n’era. Premesso che sono contentissimo che un’artista internazionale sia venuta a Pesaro e mi spiace averlo scoperto solo il giorno prima, mi scoccia pensare che sia stato mal pubblicizzato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>