Trecento piloti da venerdì a Misano per il “Gruppo Peroni Race Weekend”

di 

12 luglio 2017

AU4K9195MISANO ADRIATICO – Misano World Circuit attende un altro grande weekend automobilistico. Da venerdì 14 a domenica 16 luglio è in programma il Gruppo Peroni Race Weekend e scenderanno in pista oltre 200 macchine e 300 piloti.

Tra gli appuntamenti più emozionanti la Coppa Italia e l’Entry Cup dove, nel monomarca con Renault Twingo gestito dal Gruppo Peroni Race, Casillo e Visano si sfideranno nuovamente nella rincorsa per il titolo stagionale. Nel Master Tricolore Prototipi si sfideranno per la prima volta realtà come la Nannini Racing e la Progetto Corsa. Cinque le CN2 iscritte e tre le CN4. Completano lo schieramento le vetture dei raggruppamenti Young Timer e Historic.

Nell’intenso programma che si articolerà su tre giorni a partire da venerdì mattina alle nove, anche le gare del Campionato Italiano Autostoriche, della Lotus Cup Italia, della Clio Cup Italia e della Alfa Revival Cup.

Attesa per la 3h Endurance Champions Cup in programma sabato sera. GT, Sport e Turismo tutte insieme in griglia con due novità assolute. Debutterà la Ligier in configurazione LMP3 della Eurointernational e la Wolf Gb08 Tornado della Avelon Formula. Partenza alle 21.00 e al termine spettacolo di fuochi d’artificio.

Nella giornata di sabato due momenti per poter girare in pista con le proprie auto stradali, mentre alla domenica questi momenti saranno tre e riservati solo ai possessori di vetture Lotus della Lotus Speed Championship.

Tutto il weekend sarà trasmesso in live streaming a partire dalle qualifiche di sabato sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Gruppo Peroni Race, oltre al sito web gruppoperonirace.it

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>