Piccoli notturni estivi nel paese delle pesche: da domani via alle quattro Buonenotti di Montellabbate

LE BUONENOTTI 3_VOLANTINOMONTELABBATE – Con l’arrivo della bella stagione Montelabbate torna ad animarsi di tante iniziative, tra le quali certamente spiccano “Le Buonenotti”, i piccoli notturni che ancora una volta animeranno di musica, poesia, ricordi e sapori l’estate del “paese delle pesche” e delle sue rigogliose colline.

L’edizione di quest’anno si aprirà venerdì 14 luglio (ore 21:15), sul sagrato dell’abbadia di San Tommaso di Apsella, con una conversazione del poeta urbinate Umberto Piersanti. La serata, che avrà come filo conduttore la “Poesia dei luoghi persi”, sarà arricchita dalle musiche di un ensemble d’eccezione costituito da Giacomo Rotatori (fisarmonica), Vanessa Scarano (clarinetto) e Cristina Flenghi (flauto). Il momento è prezioso, non solo perché Piersanti è un nome importante della poesia italiana, ma anche perché nel corso della serata sarà presentata una plaquette con un testo inedito dello scrittore: un’opera preziosa, nata dalla collaborazione del piccolo laboratorio calcografico dell’Associazione Mons Abbatis coi giovani stampatori d’arte dell’Associazione Italic di Fano.

Il secondo appuntamento si svolgerà venerdì 21 luglio nella suggestiva cornice del castello di Farneto dove i presenti, assiepati nella piazza del luogo, assisteranno a uno spettacolo dialettale di Carlo Pagnini. L’attore pesarese, atteso sempre con molto affetto e trepidazione dal pubblico delle “Buonenotti”, questa volta si cimenterà in alcuni sketch tratti dal suo repertorio più celebre, tutto all’insegna dell’allegria e della genuinità. Si andrà dalle buffe questioni campanilistiche tra gli abitanti dei diversi quartieri della città, alle intramontabili scene casalinghe di Ciccio, Belo e la Carolla. A fargli da spalla, i bravi e simpatici colleghi di sempre: Marco Pensalfine e Annamaria Caldari. Il titolo della serata non potrebbe essere più calzante: “Cagnèr e Batibécch”. L’accompagnamento musicale sarà affidato alla tromba di Giorgio Andreani.

L’appuntamento di venerdì 28 luglio si svolgerà a Montelabbate, lungo il corso principale del paese, e segnerà l’inizio della 73^ Sagra delle Pesche. Farà da scenario alla serata lo storico palazzo municipale che con la sua torre civica fu protagonista, all’inizio del Novecento, di un lungo e violento contrasto tra gli abitanti di Montelabbate per il suono delle campane. Una vicenda surreale e spassosa della vita paesana di un secolo fa – con un finale tutto da ridere – che verrà rievocata da Roberto Rossi e dagli attori Fabio Bernardini e Marcello Venerucci. Il racconto de “La lunga guerra delle campane” sarà inoltre accompagnato dalle musiche degli organetti a manovella della collezione di Francesco Bartolucci, noto artista e imprenditore artigiano di Belvedere Fogliense.

L’ultima Buonanotte sarà data domenica 6 agosto, presso il grande prato di via Montali/Carducci. Sarà una serata dedicata alla pittrice montelabbatese Jole Guidi Zambonini (1882-1955) e al suo “Diario di una profuga” nel quale fissò la memoria delle vicissitudini affrontate per sfuggire ai pericoli della guerra. Diario che, dopo oltre settant’anni, è stato pubblicato grazie alla Società Operaia Maschile di Montelabbate. Le pagine di Jole condurranno i presenti tra le ansie, le paure, le speranze dell’estate del 1944 e avranno la voce appassionata della poetessa Giulia Terenzi che si alternerà nella lettura agli incisi musicali del fisarmonicista pesarese Raffaele Damen. La rassegna, promossa dal Comune di Montelabbate, ha la direzione artistica dell’Associazione Culturale “Mons Abbatis” ed è realizzata con la preziosa collaborazione di numerose realtà locali: Società Operaia Maschile e Femminile, Pro Loco, Associazione “Pesca di Montelabbate”, Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, AVIS e AIDO. Il manifesto è opera dell’illustratore Twenty_one Avenue (Riccardo Rossi).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>