Nuovo Ponte sul Cesano: lunedì 17 luglio l’inaugurazione del nuovo collegamento fra le province di Pesaro-Urbino e Ancona

di 

13 luglio 2017

Il nuovo ponte sul Cesano

Il nuovo ponte sul Cesano

MONDOLFO – “Siamo felici di restituire alla comunità un’infrastruttura di collegamento fondamentale, che riporterà tutti i territori interessati ad avere un ruolo centrale sia a livello produttivo che turistico e ambientale”. E’ quanto evidenziano i presidenti delle Province di Pesaro e Urbino Daniele Tagliolini e di Ancona Liana Serrani in vista dell’inaugurazione del Ponte sul Cesano, che verrà riaperto al traffico lunedì 17 luglio, alle ore 18, alla presenza di autorità regionali, provinciali e comunali.

“Dal novembre 2014, cioè da quando siamo in carica – aggiungono Tagliolini e Serrani – la realizzazione del ponte è stata una delle nostre priorità. Dopo sei anni di attesa, il raccordo tra le nostre Province ed i loro dirigenti con le relative strutture, il lavoro di squadra con i sindaci di Mondavio e Corinaldo ed il sostegno economico della Regione hanno reso possibile arrivare a questo importante obiettivo. La riapertura di un ponte, oltre ad avere grande importanza sul piano economico, ha anche una valenza metaforica, visto che il collegamento tra territori e le loro comunità rispecchia quello che sta accadendo tra aree vaste contigue, che nelle difficoltà hanno saputo supportarsi per dare soluzioni ai territori”. Come noto, il ponte sul Cesano, a confine tra due Province (Pesaro – Urbino ed Ancona) e due Comuni (Mondavio e Corinaldo), era crollato in seguito agli eventi alluvionali del 2011. Il ponte Bailey provvisorio, messo a disposizione gratuitamente nel 2013 dalla Provincia autonoma di Bolzano, è riuscito ad attenuare solo in parte i disagi.

Una fase dei lavori al Ponte sul Cesano

Una fase dei lavori al Ponte sul Cesano

I lavori per il nuovo ponte, appaltati congiuntamente dalla Provincia di Pesaro e Urbino e da quella di Ancona, sono stati finanziati con fondi regionali legati all’emergenza maltempo. Soddisfatti anche i sindaci. “Finalmente – dice quello di Mondavio Mirco Zenobi – si è arrivati alla soluzione di una vicenda sofferta dalla comunità in questi anni. Ringrazio le due Province anche per aver sistemato, contestualmente ai lavori, il tratto di strada provinciale dell’Acquasanta che collega il ponte alla statale 424”.

“Il crollo di un ponte – dice il sindaco di Corinaldo Matteo Principi – è un brutto episodio, che deve richiamare tutti a quelle manutenzioni necessarie per un territorio in sicurezza. Ora potremo rilanciare l’area anche sul piano turistico e culturale, creando sinergie con i Comuni della Vallata del Cesano”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>