Guardia di Finanza: cambio ai vertici pesaresi. Dopo tre anni saluta Antonino Raimondo. Oggi il passaggio di consegne a Andrea Rizzo

di 

19 luglio 2017

PESARO – Si è svolta oggi presso la sede del locale Comando Provinciale, alla presenza del Generale di Brigata Gianfranco Carozza, Comandante Regionale per le Marche, la cerimonia del passaggio di consegne tra il Colonnello Antonino Raimondo ed il Colonnello Andrea Rizzo.

Il Colonnello Antonino Raimondo lascia il Comando Provinciale di Pesaro dopo tre anni di intenso lavoro, nei quali le Fiamme Gialle pesaresi si sono distinte per il costante impegno nel contrasto all’evasione, all’elusione e alle più gravi frodi fiscali, nella lotta agli illeciti in materia di spesa pubblica, nell’aggressione degli illeciti societari, fallimentari e delle condotte di riciclaggio.

Molteplici, altresì, le azioni di prevenzione caratterizzate dalla cooperazione con Enti e Istituzioni per promuovere iniziative, in ogni sede, finalizzate a diffondere il valore e l’utilità della legalità economica.

L’Ufficiale è stato trasferito a Roma per ricoprire un incarico di stato maggiore al Comando Generale della Guardia di Finanza.

Da sinistra a destra: Col. t. ST Andrea Rizzo, Gen.B. Gianfranco Carozza, Col. t. ST Antonino Raimondo

Da sinistra a destra: Col. t. ST Andrea Rizzo, Gen.B. Gianfranco Carozza, Col. t. ST Antonino Raimondo

Dalla stessa città proviene il Colonnello Andrea Rizzo, ove ha trascorso gli ultimi quattro anni in servizio al Nucleo di polizia tributaria in articolazioni operative impegnate nel contrasto alle frodi fiscali e agli illeciti commessi in danno alla pubblica amministrazione.

Nato a Viterbo, l’Ufficiale, al termine dell’Accademia, è stato assegnato alla Tenenza di Saronno per essere poi destinato dopo due anni, nell’ottobre 2000, al Nucleo di polizia tributaria di Palermo dove, con il grado di capitano, ha lungamente collaborato con la Procura della Corte dei Conti, coordinando le parallele indagini di polizia giudiziaria in materia di reati contro la pubblica amministrazione. Trasferito nell’agosto 2004 a L’Aquila, si è occupato per oltre tre anni dell’addestramento e della formazione dei marescialli del Corpo, dedicandosi anche all’insegnamento di materie giuridiche e tecnico-professionali. Nel febbraio 2008, nuovamente destinato a Palermo, è stato raggiunto dalla promozione a maggiore e, quale aiutante di campo, è stato posto alle dirette dipendenze dell’Ufficiale Generale del Corpo competente per il territorio delle regioni Sicilia e Calabria. L’anno successivo è stato assegnato a Firenze per assumere analogo incarico nell’ambito del Comando competente per le regioni Toscana, Emilia-Romagna e Marche fino a settembre 2011, ossia fino all’avvio del corso superiore di polizia tributaria (dal 2011 al 2013) presso l’alto Istituto di formazione della Guardia di Finanza a Roma.

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano e in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Palermo, ha conseguito un Master di II livello in diritto tributario dell’impresa presso l’Università Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano.

Iscritto all’albo dei revisori contabili, abilitato all’esercizio della professione forense e a quella di dottore commercialista, ha collaborato a riviste specialistiche intervenendo, in qualità di relatore, in diversi convegni aventi ad oggetto tematiche professionali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>