Venerdì il secondo appuntamento di Vitruvio 3.0 è con Il Barbiere di Siviglia “Smart”

di 

19 luglio 2017

Napoli_2PESARO – Venerdì 21 luglio, ore 21.15, nella specialissima cornice dell’Ex Chiesa di San Francesco, uno dei luoghi più suggestivi del centro storico di Fano, secondo appuntamento dell’edizione 2017 di Vitruvio 3.0. In programma il Barbiere di Siviglia Smart, Suite concerto per fiati. Una nuova veste per il capolavoro rossiniano, a cui si vuole restituire tutta la sua freschezza e modernità.

Dalla Suite di Vincenzo Gambero e con gli arrangiamenti per orchestra da camera, realizzati da Atti Sonori, nasce una nuova partitura, per 14 parti reali. La musica del genio pesarese viene spogliata delle sue parti recitative, lasciando quindi la sinfonia, le arie ed i momenti salienti dell’Opera. In scena solo l’orchestra. Per l’occasione ad eseguire la partitura,a i Fiati dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini, diretta da Giambattista Giocoli. Questo Barbiere di Siviglia vuole parlare ad un pubblico giovanile, andando alla ricerca e alla formazione di nuovo pubblico; in questo modo, allontanandosi dalla complessità dell’Opera lirica (musica, canto, scene, costumi e testo), l’iniziativa ha l’obiettivo di semplificare i vari linguaggi ed essere più immediata.

 

Il Barbiere di Siviglia – breve storia e sinossi

Il Teatro Argentina a Roma fu il primo spazio ad ospitare nel 1816 la nuova opera del giovane pesarese (appena ventitreenne!) Gioachino Rossini. Il libretto era tratto dalla commedia Il Barbiere di Siviglia del drammaturgo francese Beaumarchais, ma all’inizio si chiamava Almaviva, o sia linutile precauzione, su libretto di Cesare Sterbini.

La prima del Barbiere di Siviglia al Teatro Argentina fu un disastro clamoroso, ma solo per la prima rappresentazione, perché già dal giorno dopo fu un successo strepitoso, che si protrae anche ai nostri giorni.

L’opera racconta la storia del Conte d’Almaviva, che aiutato da Figaro, un barbiere ed ex servitore del conte, cerca di conquistare Rosina, la figlia del medico Bartolo. L’aria più famosa dell’opera, Largo al factotum, è la presentazione del personaggio di Figaro, che, da ruolo di comprimario, finisce con il rubare la scena al protagonista.

Negli anni Il Barbiere di Siviglia è diventato il simbolo della grande tradizione dell’opera buffa italiana, caratterizzata da numerosi intervalli comici e da una musica orecchiabile, che lascia ampio spazio al virtuosismo dei cantati.

 

Come noto, Vitruvio 3.0 è un’iniziativa organizzata dalle compagini artistiche fanesi, Orchestra Sinfonica G. Rossini e Coro del Teatro della Fortuna M. Agostini, assieme al Comune di Fano Assessorato alla Cultura. Ai fedelissimi sponsor della manifestazione, Banca di Credito Cooperativo di Fano, Enereco ed Azimut, si aggiunge in quest’edizione il contributo della Fondazione Teatro della Fortuna.

 

BIGLIETTERIA

Intero 12€ Ridotto 10€ (under 26 e studenti)

Prevendita presso il Botteghino del Teatro della Fortuna e online o nei punti vendita del Circuito vivaticket.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>