Volley A1, Pesaro e Arciprete riprendono il discorso interrotto un anno fa…

di 

20 luglio 2017

alessia-arcipretePESARO – Avuta certezza del suo ritorno a Pesaro, le mandai un messaggio per dirle: sono contento.

La sua risposta fu la conferma di un affetto che non si mai interrotto…

“Beh, non immagini quanto lo sia io”.

Il legame tra Alessia Arciprete e il Volley Pesaro – confermato stamattina dal comunicato ufficiale della società che ribadisce quanto annunciato da pu24.it – è fondato sull’affetto reciproco. E con affetto aggiungo che – a mio modesto parere – Alessia sbagliò l’anno scorso, quando decise di andare in A1, nel Club Italia, dove magari ha fatto esperienze importanti, ma ha giocato poco, avendo meno spazio di quello che gli avrebbe concesso Matteo Bertini nella myCicero.

Osservando le partite del Club Italia, che tra l’altro giocava una pallavolo monotematica (ricezione, alzata di Orro per la schiacciata di Egonu), e vedendo lessi sempre in panchina, fu obbligatorio pensare come un’altra stagione a Pesaro sarebbe stata importante per la schiacciatrice di Civitavecchia, cresciuta in maniera esponenziale nel girone di ritorno della stagione precedente. Entrata in campo nella partita di Coppa Italia a Olbia, Alessia non uscì più dal sestetto. Ecco sarebbe stato logico proseguire il discorso, ma non sempre le scelte di atlete e procuratori sono logiche. Peccato, ci vine da aggiungere, ma anche meglio un anno dopo che mai. Lo spiega lei stessa…

“Ho sperato tanto in una chiamata della società pesarese e, quando questa è arrivata, non ci ho pensato nemmeno un secondo ad accettarla. La prima esperienza a Pesaro è stata straordinaria! Grazie ai presidenti Sorbini e Rossi e all’allenatore Bertini sono cresciuta molto: per me era un anno particolare perché il primo lontano da casa, ma l’esperienza vissuta è stata esaltante. Tra l’altro, partite per salvarci, arrivammo in semifinale play off e io, da esordiente, cominciai in panchina ma terminai la stagione da titolare”.

Ricominciamo…

“L’anno al Club Italia mi è servito molto perché mi ha formato ulteriormente: torno a Pesaro più consapevole dei miei mezzi e non vedo l’ora di iniziare e incontrare di nuovo tutte le fantastiche persone, dalla società ai tifosi, che hanno condiviso la mia prima esperienza in terra marchigiana. Sono carica a mille e non vedo l’ora che arrivi il giorno del raduno: in cuor mio sapevo che con il Volley Pesaro si sarebbe trattato solo di un ‘arrivederci’ e, infatti, eccomi qua!”

“Sono contento di ritrovare Alessia – sottolinea coach Bertini, e non sono parole di convenienza – perché è una ragazza con grande talento e tanta voglia di lavorare in palestra. Sarà sicuramente utile perché potrò contare su di lei sia in prima che in seconda linea”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>