Scuole, Tagliolini: “Dallo Stato in arrivo 3 milioni di euro per la Provincia grazie ai nostri investimenti in sicurezza”

di 

25 luglio 2017

PESARO – Circa 3 milioni di euro sono in arrivo dallo Stato per la Provincia di Pesaro e Urbino per effettuare interventi su alcune scuole superiori. Grande la soddisfazione del presidente Daniele Tagliolini, che evidenzia: “Tra agosto e settembre 2016, in base ad un progetto del Miur, avevamo fatto controlli su solai e controsoffitti di 5 istituti, investendo 30mila euro e partecipando ad un bando nazionale che ce ne aveva assegnati altri 45mila. Ecco, è proprio grazie a quel bando e a quell’investimento iniziale di 30mila euro che abbiamo potuto accedere a questi consistenti fondi nazionali. Pur nella scarsità di risorse avevamo puntato sulla sicurezza, e questo ci ha ricompensato: con 30mila euro di investimento ne portiamo a casa 3 milioni. Sono particolarmente contento perché è l’ennesima risposta che riusciamo a dare agli studenti”.

Daniele Tagliolini, Presidente Provincia Pesaro e Urbino

Daniele Tagliolini, Presidente Provincia Pesaro e Urbino

Gli interventi consisteranno nella messa in sicurezza dei solai e controsoffitti delle 5 scuole che erano state oggetto delle indagini diagnostiche previste anche dall’articolo 1 comma 177 della legge 107/2015: Istituto d’arte “Scuola del libro” di Urbino, sede di via Bramante (1 milione di euro), Istituto “Olivetti” di Fano (450mila euro), Istituto “Mengaroni” di Pesaro (850mila euro), Liceo “Mamiani” di Pesaro (580mila euro) e Istituto “Cecchi” di Pesaro (190mila euro).

“Di fatto – prosegue Daniele Tagliolini -, ogni euro investito ne ha fruttati 100. Ringrazio i nostri dipendenti del Servizio edilizia scolastica che hanno progettato e coordinato le verifiche sui solai e controsoffitti e relativi interventi ed il Servizio amministrativo/finanziario. Senza la loro professionalità non sarebbe stato possibile ottenere questo risultato. Continueremo su questa direzione, che si intreccia con gli interventi già realizzati nelle scuole e con il futuro Piano di efficientamento energetico di cui abbiamo già approvato le prime linee guida per la riconversione energetica e rinnovabile del patrimonio immobiliare dell’ente”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>