“Volentieri Volontari” si rinnova nel nuovo patto fra Aspes, Auser e cooperativa T41B

di 

31 luglio 2017

Aspes 2PESARO – Aspes e “Volentieri Volontari“: una collaborazione che si rinnova. Sono state sottoscritte infatti nella sede di via Mameli due convenzioni che coinvolgono l’azienda di servizi, l’Auser e la cooperativa sociale “T41B” per rinnovare il contributo a sostegno del progetto “Volentieri Volontari” e il servizio di coordinamento delle attività di volontariato da parte della cooperativa sociale per l’anno 2017. Un contributo annuale, a titolo di rimborso spesa, che si aggira intorno ai 25 mila euro. Le risorse serviranno per pagare le polizze assicurative contro gli infortuni per i volontari dell’Auser e le spese che gli stessi volontari, impegnati nelle attività convenzionate, dovessero sostenere direttamente nonché le spese per il costo del carburante, l’assicurazione e la gestione delle attrezzature per i servizi resi. Tra le attività convenzionate: cura del verde pubblico (taglio, raccolta erba, piccola potatura, raccolta cartacce e fogliame etc.), ordinaria manutenzione di arredi urbani, di parchi e giardini e tutela del patrimonio pubblico. Alla firma delle convenzioni erano presenti, tra gli altri, il presidente di Aspes spa Luca Pieri, il direttore generale di Aspes spa Ivo Monteforte, il presidente dell’Auser provinciale Natale Alessandrini, l’assessore alle Partecipate del Comune di Pesaro Franca Foronchi e il responsabile del progetto “Volentieri Volontari” Stefano Falcioni.

“Per conto del Comune sosteniamo e promuoviamo l’iniziativa “Volentieri Volontari” con questo contributo a titolo di rimborso spese – spiega il presidente di Aspes spa Luca PieriUn’iniziativa che è diventata un modello per il paese e che può essere replicata in altre realtà. In tal senso è già stata avviata un simile progetto a Tavullia. Non possiamo che esserne soddisfatti dato che, al di là del supporto ai servizi erogati da Aspes spa e dal Comune, “Volentieri Volontari” sensibilizza la cittadinanza sull’importanza di prendersi cura della propria città e della cosa pubblica in generale. Non è un compito che spetta solo alle istituzioni ma a tutti i cittadini. Tutti possono fare la loro parte”.

Aspes 1 (1)“I numeri di “Volentieri Volontari” sono davvero importanti – spiega il coordinatore Stefano Falcioni – Ai 135 volontari coinvolti nel progetto si aggiungono una 30ina di immigrati richiedenti asilo e gli studenti sospesi dell’istituto Benelli. Grazie a un accordo con la scuola, infatti, i ragazzi che hanno subito il provvedimento disciplinare lavoreranno nell’ambito del progetto: ad ogni giorno di sospensione corrisponderà una giornata di lavoro. Nel 2016 le ore di volontariato spese in manutenzione verde, pulizia parchi ed altre attività dalle circa 200 persone complessivamente coinvolte sono state 14 mila. Ma al di là dei numeri mi preme sottolineare la valenza culturale-sociale dell’iniziativa che unisce integrazione, partecipazione ed educazione civica. Coinvolgiamo i cittadini nel prendersi cura della cosa pubblica”.

“L’Auser provinciale conta circa 5.000 iscritti e le azioni che quotidianamente portiamo avanti sono tante ma sicuramente il progetto “Volentieri Volontari” rappresenta il fiore all’occhiello della nostra associazione e della città di Pesaro – commenta il presidente Auser Natale Alessandrini – Tanto che diversi altri Comuni, penso a Mondolfo, Vallefoglia e Montelabbate, stanno pensando di replicarlo sul loro territorio”.

“Il Comune, tramite l’Aspes che sta diventando la capogruppo di tutte le partecipate comunali, supporta fortemente questa iniziativa sia perché contribuisce a garantire il buon decoro della città sia per l’alto valore sociale – spiega l’assessore alle Partecipate Franca Foronchi – Un progetto dall’alto valore civico in cui crediamo. Ringrazio l’Aspes spa per l’ottimo lavoro che sta portando avanti e che ci soddisfa sempre più”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>