Ecco il “registro” del volontariato con il progetto Piattaforma Solidale

di 

4 agosto 2017

PESARO – Piattaforma Solidale è un’associazione di volontariato presentata in Comune da Massimo Domenicucci, presidente della stessa e persona nota a Pesaro e provincia per il suo impegno nel sociale ed in particolare nell’ambito della disabilità.

Piattaforma Solidale è una novità assoluta sul panorama nazionale, nato dell’esperienza di vita di Domenicucci che lo ha sempre avvicinato alle persone bisognose e ai loro familiari. Questo progetto è frutto di un lavoro di gruppo che ha coinvolto più di 20 tecnici, liberi professionisti, dirigenti pubblici, responsabili di cooperative, responsabili del CSV, broker assicurativi.

La stessa ha come oggetto principale l’istituzione e la gestione di un registro informatico della solidarietà, incrocio domanda e offerta di volontariato, ed inoltre la promozione di servizi alla persona e attività di supporto agli stessi e di formazione ad esso collegati. Il registro vuole essere un servizio che raccoglie le disponibilità di professionisti, cittadini, associazioni, aziende, imprese e qualsiasi altro soggetto che voglia donare gratuitamente, a favore di altri cittadini, associazioni di volontariato o altri soggetti interessati, le loro competenze, abilità, servizi e beni materiali. Di fatto si darà vita ad un archivio informatico che permettera, a tutti di mettere a disposizione in maniera saltuaria o continuativa, competenze professionali e capacità specifiche quali risorse che possano servire al benessere della comunità territoriale.

Le associazioni che si iscrivono devono indicare se hanno volontari disponibili ovvero se necessitano di volontari per svolgere le loro attività.

Altro oggetto sociale è quello di dare una risposta al cosi detto “Dopo di noi”, lo stesso è collegato al principale in quanto saranno utilizzate le risorse umane e materiali, reperite con il registro sopra  citato, per dare una prima risposta sia ai disabili che rimangono senza genitori o famigliari, che a quelli che hanno genitori o famigliari che per problemi di salute, di età o  economici non sono più in grado di assistere lo stesso disabile. Si attiverano anche convenzioni con soggetti che possano proporre prodotti finanziari e/o assicurativi per la creazione di rendite sempre a favore del disabile grave.

Un ulteriore oggetto sociale è quello di favorire l’inclusione sociale e lavorativa delle fasce deboli della società come, ad esempio le categorie ex legge 68/99 e gli espulsi dal mondo del lavoro in tarda età.

Sara Domenicucci, consulente per il sito web della Piattaforma solidale, ha assicurato che la registrazione sarà facile e consisterà nell’iscrizione digitale al Registro della Solidarietà, dove sarà possibile correlate domanda e offerta. Sara Mengucci, assessore alla Solidarietà del Comune di Pesaro, ha espresso la volontà di promuovere il progetto, in quanto il connubio tecnologia e bisogni sociali sarà utile ad avvicinare le attività del terzo settore alle famiglie richiedenti aiuto, creando così una collaborazione fattiva tra le tante realtà sociali, di cui Pesaro è ricca, nell’ottica dello sviluppo della “città della solidarietà”. Il consigliere regionale Andrea Biancani ha assicurato l’appoggio della Regione Marche allo sviluppo delle attività sociali presenti sul territorio, mettendo a disposizione corsi di formazione per i volontari che si renderanno disponibili al progetto.

Le foto di Filippo Baioni durante la presentazione in Comune dell’associazione:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>