A Pesaro le prime vigili del fuoco donne: FOTO

di 

7 agosto 2017

PESARO – Nella mattinata odierna hanno preso servizio presso il comando provinciale di Pesaro e Urbino le prime due vigili del fuoco donne.

Così come già capitato in altre sedi dei vigili del fuoco in Italia, anche il comando dei vigili del fuoco di Pesaro e Urbino accoglie con soddisfazione per la prima volta nella sua storia due vigilesse del fuoco tra il personale operativo, che si aggiungono alle numerose unita’ femminili che lavorano negli uffici per integrare le attività del comando.

Valentina Del Vecchio, di origine pugliese e proveniente dalla sede di Parma, e Valentina Magi, pesarese neoassunta, sono state accolte con entusiasmo dai colleghi a cui si affiancheranno nell’impegnativo compito del soccorso rispettivamente presso la sede Vvf di Pesaro e quella di Urbino.

Come per gli altri colleghi, le due vigili del fuoco prima di essere assegnate alle sedi operative hanno superato un impegnativo percorso formativo che consente loro di affrontare con competenza e professionalità tutte le situazioni di emergenza critiche, tipiche dell’attività dei vigili del fuoco.

Alle due nuove arrivate il saluto di benvenuto e gli auguri di tutti i Vigili del fuoco.

Con l’occasione i vigili del fuoco pesaresi vogliono anche ringraziare tutti i cittadini che hanno manifestato sui social media il loro apprezzamento per l’impegno profuso nel combattere l’incendio sviluppatosi sul monte San Bartolo ed in particolare chi ha fatto loro la gradita sorpresa di rendergli omaggio con una bella scritta davanti alla loro sede.

Uno stimolo in più per adoperarsi con impegno e professionalità nel servizio reso alla popolazione.

Ma è giusto riconoscere a tutti coloro i quali ci hanno affiancato il dovuto riconoscimento: Comune di Pesaro, Capitaneria di porto, Provincia di pesaro, carabinieri e polizia, Croce rossa italiana, Marche multiservizi e volontariato di Protezione civile si sono prodigati senza risparmiarsi per evitare ulteriori disagi e danni alla popolazione già duramente colpita dai danneggiamenti inferti al territorio dalle fiamme.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>