Gabicce, rimosso il relitto della barca a vela incastrata da quindici giorni nelle barriere frangiflutti

di 

8 agosto 2017

GABICCE MARE – Si sono concluse oggi le operazioni di rimozione del relitto della barca a vela incastratasi il 24 luglio tra le barriere frangiflutti antistanti la spiaggia a 150 metri a sud della struttura conosciuta come “Mississipi”.

DAL MARELa ditta intervenuta “Carmar Sub” di Ancona, già contattata dal conduttore -proprietario della barca obbligato alla sua rimozione, effettuate le preventive verifiche di rito anche subacquee ha proceduto a rimuovere il relitto, compreso l’apparato motore ed un collegato serbatoio di carburante contenente circa 100 litri di gasolio.

L’attività di prevenzione antinquinamento per la durata della permanenza del relitto in zona è stata garantita dalle attrezzature del tipo panne assorbenti, poste dalla Castalia Consorzio Stabile S.C.p A. concessionaria nazionale per le attività di antinquinamento marino, tramite il rimorchiatore “Esino” facente base ad Ancona.

Le complessive operazioni, sin dal giorno dell’incaglio della barca, sono state vigilate dalla Guardia Costiera di Pesaro e Gabicce, con il supporto, a vario titolo e con diversa entità, fornito dal Comune di Gabicce anche attraverso le unità locali di protezione civile, dalle Associazioni E. Mattei di Fano e Sub Tridente di Pesaro, dalla Fox Petroli, dalla Nemo Salvataggio, di Marche Multiservizi, Vigili del Fuoco e Croce Rossa Italiana, di taluni stabilimenti balneari e dei relativi addetti al salvamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>