Una seduta di pesi aprirà la stagione del Volley Pesaro tornato in A1. Preparazione senza le belghe, Nizetich a rischio per il derby

di 

16 agosto 2017

Matteo Bertini e Alessia Ghilardi, insieme anche in serie A1 (dalla pagina Facebook del Volley Pesaro)

Matteo Bertini e Alessia Ghilardi, insieme anche in serie A1 (dalla pagina Facebook del Volley Pesaro)

PESARO – Comincerà la mattina di mercoledì 23 agosto, con una seduta pesi nella palestra del CrossFit Pesaro, in Strada del Montefeltro, con cui prosegue la proficua collaborazione iniziata lo scorso anno, quella che un comunicato della società definisce “prima, storica, stagione del Volley Pesaro in serie A1. Perché se è vero che la squadra ha alle spalle una storia piena di successi, è altrettanto vero che il nuovo progetto, nato dalla fusione tra Robursport e Snoopy, esordisce nel massimo campionato dopo quattro stagioni trascorse, equamente, tra B1e A2”.

Note vicende hanno portato alla fusione con la nascita del Volley Pesaro, ma nell’impianto di gioco – il PalaCampanara – che per il contorno è il più brutto d’Italia sono appesi gli stendardi che raccontano i tre scudetti, le due Coppe Italia (una di A1 l’altra di A2), le quattro Supercoppe italiane e le due Coppe Cev. Trofei esposti anche nella pagina web del Volley Pesaro. Una storia di cui essere orgogliosi. Come dell’impegno della coppia presidenziale Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini per riportare la pallavolo femminile pesarese nel posto che aveva conquistato in passato grazie alla ricca sponsorizzazione della Scavolini;  in verità, un posto che non competerebbe alla “città dello sport” che continua a ignorare il volley.

E’ vero, invece, che “Sarà un esordio da capo allenatore per coach Bertini che tanto ha vinto in questa categoria, con Bergamo, ma sempre come vice. E conoscendo la scrupolosità dell’allenatore marottese e del suo staff, unita alla meticolosità del preparatore atletico Mencaccini – sottolinea il comunicato societario -, c’è da credere che nulla sarà lasciato al caso per ben figurare nel torneo più importante. Il lavoro tecnico, alternato a sedute pesi e piscina, si svolgerà presso il Palasnoopy; nel programma previste anche alcune amichevoli e un torneo a Scandicci per presentarsi pronte alla prima giornata”.

Amichevoli anche in casa, torneo a Scandicci

Questo il comunicato, che arricchiamo con alcune notizie e soprattutto il contributo di Matteo Bertini.

Partiamo dalla preparazione: le prime amichevoli, con chi, quando, dove?
“Siamo in attesa di conferme, ma saranno giocate dopo la metà di settembre, contro squadre di A1 e A2. Contiamo di disputare qualche amichevole anche in casa, vista la disponibilità del PalaCampanara, l’anno scorso saltata per l’incendio. Solo nella prima fase degli allenamenti saremo nel PalaSnoopy, dove comunque si lavora bene grazie ai due campi, perché Campanara sarà utilizzato dal campionato del mondo di ginnastica ritmica, in programma dal 30 agosto al 3 settembre”.

Al momento un solo torneo, a Scandicci. Quando e con chi, oltre alla Savino Del Bene che lo organizza?
“Il 7 e 8 ottobre. Non conosco la altre squadre, ma saranno certamente di A1”. Presumibilmente l’altra squadra toscana, Il Bisonte San Casciano Firenze.

Il primo giorno sarete in 9, mancando l’argentina Yamila Nizetich e le belghe Freya Albrecht e Lise Van Hecke. La capitana delle Panteras arriverà il 26 agosto, ma rischiate di perderla presto e difficilmente giocherà la prima partita di campionato, il derby di Osimo con Filottrano. Assenze che qualche problema lo creano, visto che si tratta di metà del sestetto titolare.
“E’ normale che quando sali di categoria devi affidarti a giocatrici che fanno quasi sempre parte delle loro nazionali e hanno tanti impegni. Sinceramente, io sono contento di avere a disposizione queste ragazze perché significa che sono giocatrici di valore. Ovvio che noi allenatori siamo contenti di contare sulla loro presenza prima possibile per potere costruire il gioco di squadra e trovare al più presto l’amalgama. In ogni caso ne abbiamo un buon numero. Partiremo il 23 con 9 ragazze su 12, ma Nizetich arriverà a Pesaro il 26 e incomincerà a lavorare con le compagne lunedì 28. Confermo che difficilmente l’avremo con noi la prima giornata, visto che l’Argentina rischia di non attenere la qualificazione ai mondiali direttamente. Sta disputando il torneo sudamericano con la squadra B e ha la selezione maggiore in collegiale fino al 23 agosto. Yamila sarà con noi tutto settembre, poi dovrebbe tornare nel suo paese per le ulteriori qualificazioni”.

Le qualificazioni ai Mondiali 2018 in Giappone sono in corso a Cali, in Colombia, fino al 20 agosto. Ieri, l’Argentina ha perso 3-0 (25-21; 25-15; 25-15) con il Brasile di Zé Roberto reduce dal successo nel World Grand Prix sull’Italia. La migliore realizzatrice argentina è stata l’ex pesarese Julieta Lazcano: 11 punti. Stasera (ore 17 locali) l’Argentina affronta il Perù.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>