La polizia recupera 8 fucili e un pugnale rubati. Presi 2 latitanti

di 

18 agosto 2017

I fucili sequestrati

I fucili sequestrati

FANO – La Polizia di Stato ha svolto numerosi servizi straordinari di controllo del territorio nella città di Fano in occasione della festività di Ferragosto, come disposto dal Questore della Provincia di Pesaro e Urbino Antonio Lauriola.

Il Commissariato fanese, diretto dal V.Q.A. Stefano Seretti, ha impiegato 15 agenti che hanno eseguito controlli presso le zone più frequentate della città, in particolare centro, mare, ma anche zone residenziali periferiche.

Nel corso dei controlli sono state tratte in arresto quattro persone, una è stata sottoposta alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale ed è stata recuperata numerosa refurtiva, in particolare:

• in zona Sassonia è stato tratto in arresto un cittadino rumeno 38enne in quanto nel corso del controllo è risultato dover scontare 3 anni e 6 mesi di reclusione a seguito di condanne per diversi furti;

• in zona Lido un cittadino italiano 40enne è stato condotto al carcere di Villa Fastiggi in quanto l’Autorità giudiziaria pesarese aveva disposto nei suoi confronti l’esecuzione di pena della carcerazione di 5 anni e 7 mesi per il reato di rapina;

• sempre in zona Lido un cittadino italiano 37enne, tossicodipendente, è stato condotto al carcere di Villa Fastiggi su disposizione dell’Ufficio di Sorveglianza di Ancona, al quale è stata revocata la misura alternativa alla detenzione, in quanto è risultato continuare a consumare sostanze stupefacenti;

• un cittadino nigeriano 46enne è stato sottoposto alla misura della detenzione domiciliare in esecuzione alla pena inflitta nei suoi confronti di mesi uno di arresto per guida in stato di ebbrezza alcolica, guidando, tra l’altro, privo di patente in quanto mai conseguita.

Nel corso dei controlli nelle zone periferiche è stato identificato un connazionale 36enne originario dalla Puglia al quale è stata applicata la misura di prevenzione della sorveglianza speciale irrogata dal Tribunale di Pesaro con obbligo di soggiorno nel comune di residenza della durata di anni tre.

Nella tarda serata dello scorso sabato in zona San Cesareo gli agenti del Commissariato sorprendevano una banda specializzata nella commissione di furti in abitazione all’interno di una villa non abitata intenti a forzare due armadietti blindati. Vistisi scoperti, gli stessi fuggivano abbandonando la refurtiva risultata essere oggetto di un furto perpetrato poco prima all’interno di un’abitazione di Ostra Vetere. Gli agenti recuperavano 8 fucili da caccia, un pugnale, due scatole di cartucce e altro materiale per l’attività venatoria ed anche numerose monete da collezione, il tutto per un valore di circa 20.000 euro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>