Ospedale di Urbino congestionato, Gambini convoca i sindaci di Area Vasta

di 

21 agosto 2017

Maurizio Gambini (foto tratta da Fb)

Maurizio Gambini

URBINO – “Entro la fine del mese convocherò la Conferenza dei sindaci d’Area Vasta 1“. Ad annunciarlo – come riporta l’agenzia di stampa Dire – e’ il sindaco di Urbino Maurizio Gambini che domani mattina invierà agli amministratori della provincia di Pesaro Urbino un preavviso di convocazione. “Attendo una risposta dei sindaci per comprendere la loro disponibilità – spiega GambiniConto di convocarli entro il mese di agosto, sia perche’ me lo hanno chiesto sindacati e associazioni, sia perchè è necessario discutere dei problemi della sanita’ provinciale. In particolare nelle aree interne”.

All’ordine del giorno dell’assemblea, nel corso della quale verranno ascoltati sia sindacati che le associazioni che rappresentano i pazienti (Tribunale del Malato, per esempio), lo stato d’avanzamento della riforma sanitaria regionale che ha portato alla trasformazione degli ospedali di polo di Cagli, Fossombrone e Sassocorvaro in ospedali di comunità. “Abbiamo accettato la riforma perchè era stato delineato un percorso che al momento non c’e’- continua GambiniAnzi l’ospedale di Urbino e’ congestionato perchè i nuovi servizi offerti dai tre ospedali di comunita’ non rispondono alle esigenze del sistema sanitario soprattutto nell’ambito dell’emergenza-urgenza”.

Non sarà inserita all’ordine del giorno della Conferenza la questione della sede dell’Area Vasta 1 che a ora e’ a Fano. Ma il primo cittadino ducale da tempo sta facendo presente il problema in Regione. “Ceriscioli aveva preso certi impegni e io mi aspetto che li mantenga – continua Gambini E’ da considerarsi illegittimo l’atto che negli scorsi anni ha previsto a Fano gli uffici dell’Area Vasta 1. E’ come trasferire i ministeri fuori da Roma. L’Area Vasta deve stare a Urbino. Penso ci siano anche strade legali per contestare quelle decisioni ma confido ancora che la Regione rispetti gli impegni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>