“Pesaro città più bella e sicura”: Ricci e Belloni dopo il restyling del centro

di 

24 agosto 2017

PESARO – Ieri (23 agosto) alle 19:00 davanti alla sede della Camera di Commercio è stato inaugurato il nuovo corso XI Settembre. L’intervento si è concluso in due mesi e mezzo, per un importo complessivo di 300 mila euro e ha riguardato il tratto tra via Mazza e via Cartella. Ha rinnovato la via che non sarà più solo di transito per auto e biciclette ma anche per farsi una bella passeggiata, per l’incontro e la socializzazione. Per questo è stata notevolmente ampliata la zona pedonale sotto i portici, fino al centro della strada. Realizzata con lastre in porfido e fasce di pietra bianca, individua a terra la proiezione dei portici. Ospiterà i dehors delle attività commerciali ed elementi di arredo urbano. Dissuasori sferici in calcestruzzo e piante in vaso “segnano” l’area del passeggio e della socializzazione e la separano dalla corsia carrabile. A tagliare il nastro, il sindaco Matteo Ricci e l’assessore all’Operatività Enzo Belloni.

“Si tratta di un intervento particolarmente importante – ha sottolineato Enzo Belloni – il Corso è una linea strategia per residenti e turisti, nel giro di quindici giorni inizieremo i lavori tra il Mengaroni e la Pescheria per creare la piazza della creatività, quindi massima attenzione a questa parte della città.” “Prima della fiera di San Nicola, finiremo via San Francesco. Tra fine settembre e l’inizio di ottobre, piazza Mosca avrà una nuova vita e una nuova immagine grazie anche all’intervento della Biesse e del Maestro Vangi, la cui opera sarà collocata davanti ai Musei Civici”.

“Ci auguriamo che succeda – ha concluso Belloni – anche per il Corso quello che accade in via Cavour, una festa un giorno alla settimana dalla prossima estate”.

“Ci tenevo ad inaugurare Corso XI Settembre subito dopo Ferragosto –  ha precisato il sindaco Matteo Ricci – perché fra qualche giorno inizia la festa dell’Unità e non mi sembrava istituzionalmente corretto inaugurare un’opera così importante durante una festa di partito. Secondo motivo,  per i commercianti, perché sono stati molto collaborativi e ci tenevano alla passeggiata il prima possibile. Ringrazio anche l’azienda Pipponzi di Civitanova che ha vinto l’appalto che è stata molto seria ed efficiente.”

“Credo che la strategia sia chiara a tutti – ha aggiunto Ricci – Pesaro è oggi molto più viva e piena di gente di qualche anno fa, soprattutto nel periodo estivo. Si parla maggiormente della città, da tutti i punti vista, in particolar modo per quelli culturali. E’ piena di eventi ed iniziative, strategia giusta anche per la sicurezza. Abbiamo bisogno che le nostre città diventino sempre più luoghi di incontro, dove le persone possano passeggiare, mangiare, fare compere, intrattenersi. E perché questa strategia abbia un seguito e possa diventare strutturale abbiamo bisogno di investimenti. Quelli sbloccati due anni fa, stanno andando, per una parte consistente, in questa direzione. Sono già state sistemate le vie Castelfidardo, Cavour, Mazzini, Cassi, la parte finale del Corso, via Pedrotti e piazzetta Olivieri, la piazza del conservatorio Rossini che non è più il parcheggio che era prima. Abbiamo sistemato il giardino di Palazzo Ricci intitolandolo a Riz Ortolani. Ora ci stiamo concentrando sull’asse Corso –  via San Francesco, perché non ci sia più solo la passeggiata di via Branca e via Rossini”.

“Entro la fine dell’anno – ha concluso il sindaco – avremo finito gli interventi principali di alcune vie e piazze del centro, opere di restyling urbano. Ma i lavori che richiedono più tempo sono quelli che riguardano i grandi contenitori. A settembre, inizierà il cantiere del vecchio palazzetto dello sport che diventerà auditorium della musica, una grande infrastruttura culturale, sportiva, turistica, per il centro e per il mare. Abbiamo ottenuto sei milioni di euro per la ristrutturazione del palazzo dell’ex Intendenza di Finanza dove verrà realizzata la nuova sede della Questura. Sono in corso i lavori di riqualificazione della facciata delle Poste, abbiamo ottenuto circa 3 milioni di euro di fondi europei per la ristrutturazione di palazzo Ricci che diventerà sempre più luogo della musica, nella città della musica. I contenitori richiedono molto più tempo, oggi non si tratta di una inaugurazione sporadica ma di un tassello del centro storico che è di tutta la città, motivo di orgoglio e nostro biglietto da visita”.

Il restyling del Corso ha inoltre valorizzato il sagrato della chiesa di Sant’Agostino, caratterizzato dal pregevole portale gotico, con l’inserimento di una cornice in pietra bianca nella pavimentazione. Nei prossimi giorni, saranno collocati altri elementi di arredo urbano proprio dove si è svolta l’inaugurazione, davanti alla sede della Camera di Commercio. Tra i quali tre portali, che avranno anche funzione di elementi illuminanti e rappresenteranno la prosecuzione ideale del porticato.

Tutta la città ha festeggiato insieme all’amministrazione comunale. C’era musica dal vivo grazie all’esibizione di due gruppi musicali Swingarella e The Ghost. Caffè Barrier, bar Iris, bar Carlo e bar pasticceria Alberini hanno offerto un piccolo rinfresco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un commento to ““Pesaro città più bella e sicura”: Ricci e Belloni dopo il restyling del centro”

  1. Emanuela Sisa scrive:

    Bello! Grazie. Ora -quale residente- confido nella creazione di nuovi parcheggi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>