Recuperati 2 smartphone rubati: fermato tunisino che dormiva davanti a una cabina elettrica

di 

25 agosto 2017

Carabinieri

Carabinieri in azione

PESARO – I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Pesaro, nel corso di un regolare servizio preventivo di controllo del territorio, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un giovane tunisino 22enne, in Italia senza fissa dimora, poiché ritenuto responsabile di ricettazione.

I militari dell’Arma, alle 8 del 23, in Pesaro, via Trinelli, procedevano al controllo dello straniero, sorpreso che dormiva a terra nei pressi una cabina elettrica posta nelle vicinanze di alcune civili abitazioni. A seguito di una sua immediata perquisizione, veniva trovato in possesso di tre telefoni cellulari (un Apple iPhone 6, un Huawei P9 ed un Alcatel Onertouch). Tutti i telefoni risultavano sprovvisti delle schede sim e per tali motivi veniva condotto in caserma per i necessari accertamenti, che sortivano dopo qualche ora esito favorevole.

L’iPhone 6, infatti, risultava asportato il 21 agosto 2017, in Gatteo Mare (Forlì Cesena), ai danni di una turista, che si trovava all’interno di un ristorante, il telefono Huawei P9, invece, risultava rubato il 22.8.2017 a Jesi, ai danni di una ragazza del luogo. I tre telefoni sono stati sequestrati e i primi due a breve verranno riconsegnati agli aventi diritto, mentre sul terzo sono in corso accertamenti al fine di risalire al legittimo proprietario.

Il tunisino veniva, così, condotto presso la casa circondariale di Pesaro, ove nella mattinata odierna il GIP del Tribunale di Pesaro ne convalidava il fermo, disponendo a suo carico la custodia cautelare in carcere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>