Farfalle Azzurre campionesse del mondo ai 5 cerchi. All’Adriatic Arena si chiude un Mondiale da 20mila spettatori

di 

4 settembre 2017

PESARO – L’inno di Mameli risuona all’Adriatic Arena davanti a quasi 7.000 spettatori. Le Farfalle Azzurre si sono laureate campionesse del mondo ai “5 Cerchi” mentre sono giunte quarte nell’esercizio “3 Palle e 2 Funi”. Alessia Maurelli, Martina Centofanti (Aeronautica Militare), Agnese Duranti (La Fenice), Beatrice Tornatore (Ardor Padova), Anna Basta (Pontevecchio) e Martina Santandrea (Estense Putinati) hanno conquistato l’oro ai “5 cerchi” con 18.900 punti. Argento per la Russia con 18.700 punti. Bronzo per il Giappone a quota 18.600. Ai piedi del podio la Bulgaria con il totale di 18.250. Completano la classifica: Bielorussia (pt. 18.025), Azerbaijan (pt. 17.850), Cina (pt. 17.350) e Ucraina (pt. 17.350). Le Farfalle di Emanuela Maccarani mantengono il titolo di campionesse mondiali nell’attrezzo singolo così come era successo nel 2015 a Stoccarda con i 5 nastri. Le migliori otto squadre si sono sfidate, poi, sul quadrato pesarese nel misto “3Palle e 2Funi”.
Maurelli e compagne sono arrivate ai piedi del podio con il punteggio di 18.550 alle spalle di Russia (pt. 18.900), Giappone (pt. 18.650) e Bulgaria (pt. 18.600). In classifica anche: Bielorussia (pt. 18.000), Ucraina (pt. 17.500), Azerbaijan (pt. 17.100) e Cina (pt. 16.675).
“Oggi c’è stato il nostro riscatto – hanno detto le farfalle azzurre al termine della manifestazione – Siamo davvero contente per aver fatto cantare l’inno italiano a tutto il caloroso pubblico dell’Adriatic Arena”.
Si conclude così un Mondiale di ginnastica ritmica straordinario. Che è andato oltre le aspettative. Complessivamente nei 5 giorni sono state ampiamente superate le 20 mila presenze. Alla manifestazione sono accorsi ministri e sottosegretari italiani (Luca Lotti, Claudio De Vincenti e Maria Elena Boschi), il ministro dello Sport russo, il presidente del Coni Giovanni Malagò e sportivi del calibro di Filippo Magnini e Juri Chechi. Tutti hanno sottolineato le capacità del comitato organizzatore nell’organizzare la manifestazione sportiva più importante del 2017 in Italia e la qualità di uno degli impianti più belli del Paese.

Oltre 10 ore di diretta Rai, le televisioni di 53 paesi collegate per trasmettere l’evento e 130 giornalisti internazionali accreditati. Una vetrina straordinaria per Pesaro e l’Adriatic Arena che, al termine della competizione, è proseguita col Galà di chiusura dei Mondiali di ginnastica ritmica “Pesaro 2017” nel corso del quale l’orchestra sinfonica G.Rossini ha accompagnato le esibizioni delle ginnaste.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>