Oculistica doc, a Urbino 800 interventi di cataratte l’anno: “Merito dell’equipe e della tecnologia”

di 

4 settembre 2017

URBINO – La cattiva sanità fa notizia, causa disastri a volte con conseguenze tragiche ma alza sia le tirature dei giornali sia l’audience dei telegiornali. La buona sanità invece, quella che funziona bene, non fa notizia ed anche per questo che nessuno, quasi mai, ne parla o ne scrive.

Abbiamo constatato, per frequentazione indiretta, che la divisione oculistica dell’ospedale di Urbino è un fiore all’occhiello del nosocomio ducale. Alcune cifre che, oggettivamente, la dicono lunga sul funzionamento della divisione oculistica urbinate: nel 2014 all’ospedale di Urbino venivano effettuati circa un centinaio di interventi di cataratta. “Quest’anno arriveremo a farne circa 800″, ha dichiarato il dottor Stefano Venturi che, da un triennio, dirige la divisione oculistica dell’ospedale feltresco.

“Se oggi facciamo tanti interventi – spiega Venturi – molti dei quali a pazienti che arrivano qui anche da fuori regione – le motivazioni sono tante. La prima è che la tecnologia ci ha aiutato molto, infatti oggi noi abbiamo accesso a strumenti altamente tecnologici e di ultimissima generazione. Ad esempio ora stiamo testando un sistema di visione del campo operatorio con un superschermo da 60 pollici in Alta Definizione (HD) in sistema tridimensionale”.

In sala operatoria come… al cinema: è cambiato l’approccio: “Nel 2015 i vertici della Asur 1 – ha spiegato Venturi – hanno cambiato passo, hanno investito in tecnologia e i risultati sono arrivati”.

Venturi ci tiene a far capire che, se la divisione oculistica urbinate funziona, il merito non è suo ma di tutta la sua equipe e anche dei manager della Azienda sanitaria che hanno creduto nel progetto.

Quanti medici siete? “Attualmente siamo in quattro, e operiamo 3 giorni la settimana ma una volta terminata la formazione ogni membro della equipe opererà da solo e cercheremo di aprire la sala operatoria tutti i giorni, dal lunedì al venerdì”.

Abbattendo i tempi di attesa?
“I tempi di attesa li scandisce la richiesta – è la risposta del dottor Venturi – e in questo momento da noi la richiesta è notevole ma per quanto le ho appena spiegato, tra breve potremmo migliorare anche in questo senso”.

La cataratta è l’opacizzazione del cristallino dell’occhio, si verifica in età matura e serve la chirurgia per ripristinare una buona visione: “Ad oggi, dall’inizio dell’anno, abbiamo effettuato ben 505 interventi – conclude Venturi – e di questo passo gli 800 è un traguardo che a dicembre potremmo raggiungere”.

E magari superare anche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>