Inaugurata la ‘palestra a cielo aperto’ della Celletta, battezzata la ciclabile di via Solferino e la rotonda di via Goito – via Milazzo

di 

21 settembre 2017

PESARO – «All’inizio avevo dubbi sull’utilizzo, ma adesso è diventato un luogo di aggregazione. Tanti giovani: uno spazio importante per il quartiere». Così Matteo Ricci inaugurando in via Rossellini l’area attrezzata per lo sport e il tempo libero, che completa le opere pubbliche nella zona dopo gli interventi su percorsi ciclabili, asfalti, marciapiedi e parcheggi. «La Celletta è cresciuta», prosegue il sindaco, che cita «il parcheggio del centro sociale, la ciclabile che si collega con via Lubiana, l’area sosta e la ciclabile vicino al Conad. Solo per fare esempi recenti. Ma ci sono passi avanti anche sulla viabilità con le rotonde di via Goito, le ciclabili limitrofe e la sistemazione davanti al Campus. La Provincia ha fatto la sua parte, asfaltando un tratto del piazzale. E grazie al terreno che ci hanno concesso, finiremo la pista ciclabile che passa all’interno delle scuole: tra qualche settimana la inaugureremo. Non solo: abbiamo messo a bilancio risorse per il percorso pedonale di collegamento Celletta-Santa Veneranda».

Sull’area fitness: «Per me è un esperimento: voglio capire come viene trattato e fruito. Se funzionerà, replicheremo il format in altri spazi della città. Continueremo a investire sullo sport». Intanto il sindaco, accogliendo le richieste dei bambini residenti, annuncia l’intitolazione  dell’area a Mattia Ceccolini. E fa tagliare il nastro ai genitori: «E’ un bambino che non c’è più, a cui in tanti hanno voluto bene. Con il presidente del quartiere Ugo Schiaratura ci siamo attivati, porteremo la delibera in giunta. Ci è sembrato più che giusto». Intervento realizzato «grazie alle economie dei lavori principali, con un investimento di 38mila euro», spiega Enzo Belloni. Si tratta di un circuito di allenamento intuitivo per tutte le fasce d’età, di 94 metri quadrati, più un’area ‘cross-training’ di 47 metri quadrati per allenamenti di gruppo e attività sociali. Per un totale di otto postazioni attrezzate e quattro panchine, con pavimentazione anti-trauma. L’area verrà completata con tre punti luce in più, a integrazione dell’impianto di illuminazione attuale.  «E’ la prima sperimentazione sul genere fatta in città – nota l’assessore -. I riscontri sono positivi: c’è stato molto interesse. Stabiliremo gli orari di utilizzo: ai residenti chiediamo di darci una mano per segnalare gli autori di eventuali danni».

LA CICLABILE –  Sindaco e assessore inaugurano contestualmente il percorso ciclopedonale di via Solferino, lungo 500 metri: il tratto (linea 7 della bicipolitana) va dalla rotatoria dell’interquartieri (all’intersezione con via Pertini) fino al sottopassaggio del Campus. «E’ illuminato, congiunge Villa Fastiggi alle piste ciclabili che dal Campus raggiungono il centro storico e la zona mare», osservano Ricci e Belloni. Investimento di 132mila euro, con 50mila euro di finanziamento della Regione Marche. Nel mezzo, il sindaco battezza l’allestimento della rotonda di via Goito all’intersezione con via Milazzo, sponsorizzato dalla Rockolors: «Sulla stessa linea estetica (city brand e pietre colorate, ma in verde, ndr) vogliamo riqualificare anche l’area che va dalla stazione al parcheggio degli autobus», conclude Belloni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>