Un altro cambio della guardia al Team Sky by VR46

di 

21 settembre 2017

Dopo Vitto Guareschi fu la volta di Rossano Brazzi. Vitto, grande amico di Vale Rossi, abbandonò il team Sky by Vr 46 senza clamori. Ufficialmente non si è mai saputo perché si interruppe il suo rapporto con il team anche se di illazioni – e quelle le sappiamo tutte ma appunto perché tali non le riportiamo- ne girarono tante.

Poi fu la volta di Rossano Brazzi.

Il tecnico che in passato aveva  preparato anche l’Aprila 250 di Vale Rossi – quando l’allora Cosmico e non ancora Dottore conquistò il Mondiale della 250 nel 1999- dovette lasciare il team Sky e anche lui, come Guareschi, lo fece con grande dignità e professionalità. Senza dire una parola.

Poi è stata la volta di Romano Fenati ad essere appiedato dal Team Sky byVR46 nel 2016 alla vigilia del Gp d’Austria quando era terzo nel Mondiale e ancora in lizza per poter conquistare  l’iride.

Romano quest’anno, che secondo alcuni avrebbe chiuso la carriera di pilota dopo l’allontanamento traumatico dalla potente “corazzata” made in Vale-Sky, invece corre e vince e –giustamente- non ama parlare di quella esperienza.

Caprara_pietro

Pietro Caprara

Sono invece nella “norma”, i cambi di team da parte del pilota Andrea Migno che passa al dal team Sky moto 3 a quello di Aspar nella stessa categoria e quello di Stefano Manzi che passa dalla Moto 2 a Sky al Team Forward  che perde Luca Marini passato sotto le fila di Sky  Questi piloti sono comunque nell’orbita dell’ Accademia di Vale Rossi e non è detto che questi spostamenti siano nocivi per i corridori: vedremo il prossimo anno.

Oggi invece dobbiamo raccontarvi dell’ennesimo allontanamento dal Team Sky e, stavolta, si tratta del capo tecnico Pietro Caprara.

Nel 2018 Caprara non indosserà più la casacca del team Sky by VR46, la voce è trapelata durante lo svolgimento del Gp dei San Marino e della Riviera di Rimini.

Speriamo, e glielo auguriamo, che il buon Pietro trovi una buona occupazione per il prossimo anno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>