Al Festival della Letteratura Sportiva un tuffo fra storia e presente del basket con Valerio Bianchini. Le immagini dal Baia Flaminia Resort

di 

30 settembre 2017

PESARO – Il Festival della Letteratura Sportiva che sta tenendo in questi giorni a Pesaro la sua prima edizione ha visto tra i protagonisti del venerdì l’allenatore del primo scudetto della Scavolini Valerio Bianchini che, all’Hotel Baia Flaminia Resort, ha presentato il suo libro “Le mie bombe”. Ovvero da Bill Bradley alle squadre smartphone, tutto quello che nessuno ha osato dire sugli ultimi 50 anni del basket italiano. Paolo Viberti ha presentato la biografia del “Vate” ripercorrendo la favola della Pesaro cestistica in compagnia, tra gli spettatori dell’evento, di tanti volti della Vuelle degli anni d’oro.

LE FOTO DI BAIONI:

Questo slideshow richiede JavaScript.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DEL FESTIVAL DELLA LETTARATURA SPORTIVA:

Sabato 30 settembre, appuntamento alla biblioteca San Giovanni (via Passeri 102) dove, dalle ore 10.30, è in programma la presentazione del libro “Il calcio sopra le barricate”; interverranno l’autore Francesco Caremani e il giornalista Pino Casamassima.

Il cortile di Palazzo Mazzolari Mosca, a partire dalle ore 11 ospiterà invece la presentazione del libro di Vittorio Parisi “Gong – la musica dei guantoni”, insieme a lui lo scrittore Andrea Bacci e alcuni olimpionici quali Luigi Minchillo, Giorgio Campanella e Diego Vergoni e altri protagonisti del mondo del pugilato; e ancora il coach Antonio Raspugli.

Altro appuntamento interessante sabato 30 settembre nel cortile di Palazzo Mazzolari Mosca, alle ore 17, dove verrà presentato il libro “La farfalla granata Gigi Meroni a tutto campo”; interverranno l’autore del libro Pierluigi Comerio, il fotografo Carlo Pozzoni, editore del volume; sarà presente anche la sorella di Meroni, Maria. A condurre l’incontro Mario Patrignani, tifoso granata e presidente del club Fedelissimi Granata Pesaro.

Alle 19, al mercato delle Erbe (San Domenico), aperitivo-anteprima di un’altra interessante iniziativa: la presentazione del libro “Storia di gambe”, il racconto del ciclismo, di e con Marco Ballestracci, alla chitarra Luca Violetto.

Giornata intensa anche quella conclusiva del festival: domenica 1 ottobre, ecco la “pedalata per la pace”: alle ore 10, tutti in sella, si parte da piazza del Popolo per arrivare fino al porto, ad ammirare i nuovi murales; al ritorno si ripercorrerà viale Trieste, passando per la Palla di Pomodoro, per poi risalire in viale della Repubblica e via Rossini; quindi visita al Duomo, sosta a Casa Rossini e poi tutti di nuovo in piazza del Popolo. Seguirà (ore 11.45), nel cortile di palazzo Mazzolari Mosca (via Rossini, 37) la presentazione dei libri “Pedalare per la pace”, da Auschwitz  a Roma 2147 chilometri per non dimenticare, di Roberto Damiani; e “La leggenda delle strade bianche” di Marco Pastonesi, omaggio alla polvere e  al sudore degli eroi a pedali.

Dalle ore 14.30 il cortile di Palazzo Gradari (via Rossini) ospiterà Gianfranco Bracci, istruttore di nordic walking, che oltre a presentare il suo libro “La camminata nordica al servizio dell’escursionismo (e non solo…)”, mostrerà il corretto utilizzo dei bastoncini rimanendo a disposizione di tutti coloro che vorranno cimentarsi.

Isabella Gasperini, Giovanni Pollastrelli e Simone Ricciatti saranno i protagonisti dell’incontro  durante il quale verranno presentati i libri “Capitano della tua anima”, ovvero come aiutare i bambini a vivere meglio senza diventare campioni (ore 16), e “La mia vittoria”,  in programma nel cortile di Palazzo Gradari  alle ore 15.

In caso di pioggia, gli appuntamenti in programma nel cortile di Palazzo Mazzolari Mosca si terranno nella sala Rossa del Comune di Pesaro.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>