Misano Classic weekend, al Santamonica le moto leggendarie

di 

5 ottobre 2017

MISANO ADRIATICO (Rimini) – Sarà una edizione indimenticabile di Misano Classic Weekend, da domani a domenica al Simoncelli. Oltre 10.000 i visitatori attesi per un appuntamento che alla quinta edizione ha già raggiunto una dimensione internazionale.

“E’ l’ultimo grande appuntamento internazionale di un 2017 molto positivo – commenta il managing director Andrea Albani – e lo dedichiamo alla passione infinita per le due ruote che esprime quella che conosciamo come Motor Valley. Le performance delle moto e i piloti di oggi sono figli di una storia che va riproposta e stiamo anche lavorando ad una struttura permanente che renda merito a questo straordinario patrimonio culturale, sportivo ed anche economico”.

500 PILOTI IN PISTA

Innanzitutto le gare in pista. Sono saliti a 500 i piloti che hanno richiesto la partecipazione alle gare previste dal calendario Meeting d’Epoca in Pista FMI. Un sold out che ha richiesto la compilazione di liste di riserva con accesso consentito solo in caso di rinunce.

Imperdibile la prova finale del Campionato Italiano Vintage Endurance, che si disputerà in notturna con partenza sabato alle 18.30 ed arrivo previsto alle 22.30. Le moto correranno con i fari accesi, adotteranno la procedura di partenza ‘stile Le Mans’, con le moto schierate su un bordo della pista e i piloti in piedi sul bordo opposto. Soste obbligatorie in pit lane dovute ai rifornimenti e ai cambi di pilota. In pista tutte le categorie: Gruppo 3, Gruppo 4, Gruppo 5, Italian Cup, BotT, Trofeo Italia/Naked. Per ognuna sarà la gara finale della stagione e al termine sono previste le premiazioni.

LA NOVITA’ SPRINT RACE

Per gli appassionati dell’accelerazione pura e dell’adrenalina, lo spettacolo sarà la gara più cool del momento: il campionato nazionale Sprint Race.

Domani dalle 18.30, sfida ‘uno contro uno’ fra moto vintage e ad eliminazione diretta su 200 metri di rettilineo da bruciare a tutto gas, partenza e arrivo come da tradizione con la bandiera a scacchi. Con la supervisione di FMI, saranno in pista per la gara di accelerazione i concorrenti (categorie Classic, Cafe Racer – Special e Overboost) al primo titolo nazionale Sprint Race della storia italiana.

GIOIELLI IN MOSTRA

Sabato 7 ottobre, alle 11, inaugurazione di una mostra con le moto che hanno fatto la storia di Misano e del motociclismo.

Ci sarà la Ducati 750 F1 pilotata da Marco Lucchinelli nel 1986, quando vinse la 200 Miglia di Misano; la Ducati 888 Superbike 1991, la prima con iniezione elettronica pilotata dall’americano Doug Polen; la Ducati 999 SBK, protagonista di pole e vittoria in gara 1 e gara2 con Troy Bayliss nel 2002; la Ducati Desmosedici GP07, trionfatrice della stagione 2007 con Casey Stoner; l’Aprilia 250 Gp, la prima a vincere una gara nel mondiale velocità, a Misano nel 1987 con Loris Reggiani; la Yamaha OW81 1986 guidata dal campione statunitense Eddie Lawson; la Yamaha M1 2008 MotoGp che vinse il mondiale MotoGp con Valentino Rossi, quella esposta è stata usata a Laguna Seca, dove avvenne il sorpasso a Stoner al Cavatappi; la AMF Aermacchi Harley-Davidson 250 RA GP 1974 portata al debutto da Renzo Pasolini nella stagione 1972 e che sfiorò il titolo 250 vincendo tre gare e arrivando secondo per un punto dietro Jarno Saarinen; laYamaha TZ 350 (B) GP 1975 che nel 1973 divenne subito la moto da battere, poi iridata nel 1974 con Giacomo Agostini e l’anno dopo con Johnny Alberto Cecotto; la Yamaha YZF R1 (WSBK 2007)seconda nel mondiale Superbike con Haga e prima a conquistare il titolo costruttori nel WSBK per la Yamaha; la Yamaha YZF R1 (WSBK 2011), seconda a fine stagione con Marco Melandri, al debutto in Superbike.

MOSTRA FOTOGRAFICA E CINEFORUM

Alla palazzina box, nella Sala Simoncelli al 1° piano (ingresso scala B) spazio ad una mostra fotografica con le immagini d’autore di grandi piloti del passato impegnati in circuito e un Cineforum con proiezione continua di filmati storici provenienti dagli archivi Zangheri, Fraternali, Casadei e MWC.  Fra i video, anche i trailer, in collaborazione con @RodaggioFilm, della versione restaurata dopo 60 anni del film ‘I fidanzati della morte’. Il Cineforum proporrà anche il video celebrativo del 45° di MWC, con la partecipazione dei grandi protagonisti della storia del circuito.

CAFE’ RACER

Un altro fulcro del week a Misano è l’area Cafè Racer, dove i collezionisti e gli appassionati gareggeranno nel contest che la rivista Ferro ha promosso nell’area denominata per “Special & Icon”. Per gli appassionati Ferristi che arrivano in circuito sulla propria Special, il biglietto d’ingresso sarà ridotto del 50% e avranno la possibilità di parcheggiare la moto internamente all’area Special & Icon. Il sabato, intorno all’ora di pranzo si potrà partecipare alla parata sul circuito, mentre nel pomeriggio sarà premiata la Best bike in the Park. Analogo premio anche la domenica.

Dedicato al mondo Cafe Racer anche un set fotografico in paddock, davanti alla sala Press Conference, dove sarà possibile procurarsi uno ‘scatto d’autore’ insieme alla propria moto nelle giornate di sabato (15-00-16.30) e domenica (15.00-16.00).

Misano Classic Weekend è realizzato in collaborazione con Motor Bike Expo e vede come Media partner le riviste Motociclismo d’Epoca e Ferro, il portale sportivo Corsedimoto.com.

Prezzi dei biglietti d’ingresso pubblico: Venerdì 6 Ottobre: 8,00 euro – Sabato 7 Ottobre10,00 euro: Domenica 8 Ottobre 14,00 euro Abbonamento 2 giorni 20,00 euro – Abbonamento 3 giorni 25,00 euro
Sconto del 50% sul biglietto ai tesserati FMI e a chi si presenterà all’ingresso con la propria special o Cafe Racer.

I biglietti potranno essere acquistati direttamente alle casse MWC nei giorni dell’evento.
Hashtag di riferimento: #misanoclassicweekend #mymisano45 #caferacer

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>