Pesaro ci riprova: da “Città europea dello sport” a “Città della corsa e del cammino”

di 

5 ottobre 2017

PESARO – Pesaro ci riprova e, dopo aver ottenuto il riconoscimento di “città europea dello sport”, ora si candida a diventare “città della corsa e del cammino”. Simbolo del progetto scaturito da un protocollo d’intesa tra FIDAL e ANCI, la “Bandiera azzurra”, che verrà assegnata a partire dal 2018.

La “Bandiera Azzurra” sarà l’emblema di quelle città che la federazione Italiana di Atletica leggera  riconoscerà come “Città  della corsa e del cammino”, due discipline dell’atletica che legano sport, salute e movimento nella perfetta alleanza tra città e cittadini per una qualità di vita più elevata e di maggior salute negli spazi urbani.

Ieri, a Milano, a Palazzo Marino, alla presentazione del progetto c’era anche l’assessore allo sport del Comune di Pesaro Mila Della Dora.

“Sono convinta, visti i tanti eventi in programma in città e visti anche gli investimenti su ciclabili, parchi e aree verdi – ha detto – che Pesaro abbia i requisiti per concorrere e portare a casa anche questo prestigioso riconoscimento di ‘città della corsa e del cammino”.

Alla presentazione è intervenuto anche l’olimpionico Maurizio Damilano, ideatore e responsabile del progetto: “L’idea è quella di far diventare le nostre città – ha spiegato  – delle palestre a cielo aperto, promuovendo stili di vita salutari e un’attività motoria a costo zero. Per diffondere a un più ampio pubblico possibile le opportunità di praticare attività motoria in ambiente urbano, sarà lanciata  anche una app per smartphone e promossi diversi eventi e giornate dedicate, all’interno dei parchi e percorsi certificati”.

Per ottenere la bandiera azzurra della FIDAL occorrerà essere una città che:

  • ha a cuore la salute e il benessere dei propri cittadini
  • offre spazi e percorsi verdi certificati, curati e riqualificati
  • offre occasioni di eventi in cui imparare e praticare l’atletica negli spazi verdi urbani
  • è una città della corsa e del cammino: ideale per accogliere tutti coloro che non possono fare a meno della loro corsa o camminata quotidiana.

“Direi che i requisiti non ci mancano… Oltre alle tante attività promosse infatti – ricorda l’assessore Della Dora – come le camminate in wellness o quelle organizzate dall’associazione diabetici  di Pesaro, dalla Fondazione Sgarbi, da Uisp e Lilt, ma anche dall’associazione ostetriche, Croce Rossa e altre ancora, vorrei ricordare gli investimenti del Comune per riqualificare il campo scuola di via Respighi, altro polmone verde della città, che tra l’altro ha permesso la nascita di una nuova società di atletica leggera. Molto importanti anche i risultati dei nostri atleti e a questo proposito vorrei menzionare le sorelle Vandi: Elisabetta, campionessa italiana nella categoria allieve sui 400 metri ed Eleonora, campionessa italiana nella categoria under 23, 800 e 1500 metri; ed Emanuele Gambini, laureatosi campione del mondo Master di Triathle a fine settembre”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>