Un milione di euro ai Comuni terremotati: iniziativa dei consiglieri regionali d’Italia

di 

5 ottobre 2017

Una terribile immagine del sisma

Una terribile immagine del sisma

ROMA – 1.092.182,93 euro. E’ questo l’importo dei fondi raccolti dalla Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome nell’ultimo anno a seguito del terremoto che colpi’ il centro Italia il 24 agosto 2016. Lo riporta l’Agenzia di stampa Dire, che ricorda come un anno fa, infatti, fu deliberato di promuovere una raccolta fondi tra Consigli e i consiglieri regionali per finanziare progetti di solidarietà per sostenere la ripresa economica e sociale delle realta’ colpite dal sisma.

I presidenti dei Consigli regionali delle quattro Regioni interessate (Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria) hanno, nel frattempo, costituito un gruppo di lavoro per l’individuazione dei progetti da finanziare. La ripartizione percentuale, sulla base delle indicazioni della Protezione civile all’Unione europea, prevede che il fondo venga distribuito come segue: 43% del fondo alle Marche, ovvero 470 mila euro da destinare ai comuni di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera; 19% del fondo all’Abruzzo per un totale di circa 205mila euro per i comuni di Campotosto e Crognaleto; 19% all’Umbria per circa 200mila euro che andranno a progetti per i comuni di Cascia, Perugia, Norcia e Preci; 206mila euro per la regione Lazio per i comuni di Accumoli e Amatrice. “Siamo felici di poter aiutare personalmente le realtá colpite dal terremoto con 10 progetti selezionati dai Comuni. Questa raccolta intende supportare le realta’ locali e il grande sforzo delle istituzioni nel percorso di recupero di quanto danneggiato. I fondi vengono da donazioni personali e attivita’ dei Consigli” ha commentato Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia e coordinatore della Conferenza. (Ago/Dire) 12:39 05-10-17 NNNN

MARCHE. MASTROVINCENZO: 470 MILA EURO PER RILANCIO TURISMO
(DIRE) Roma, 5 ott. – La conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle province autonome ha raccolto, tramite versamenti personali e fondi delle amministrazioni, 1 milione e 92 mila euro superando l’obiettivo del milione. La ripartizione percentuale dei fondi raccolti, sulla base delle indicazioni della Protezione civile, ha visto il 43 per cento delle risorse andare alle Marche a fronte del 57% dei danni subiti. Nelle Marche – riporta l’Agenzia Dire – il progetto stabilito coinvolge i comuni di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera e intende promuovere un turismo alternativo nei territori dell’Alto Nera, incrementando una nuova vitalita’ per favorire il rilancio economico dei Comuni.

La proposta prevede la realizzazione di un percorso ciclo pedonale intercomunale per collegare i tre comuni intitolato ‘La porta della Sibilla’. Il costo complessivo e’ di 625 mila euro e il contributo arriva a circa 470 mila euro. Il presidente dell’assemblea delle Marche, Antonio Mastrovincenzo, spiega: “C’e’ stata una grande collaborazione tra i presidenti e con i sindaci sul territorio, un dato importante di collaborazione interistituzionale che mira alla crescita del territorio e della comunità”.

MARCHE. MASTROVINCENZO: 470 MILA EURO PER RILANCIO TURISMO ZONE SISMA
PROGETTI POST TERREMOTO DA RACCOLTA FONDI DELLE ASSEMBLEE REGIONALI

“Sono molto soddisfatto perché’ siamo andati oltre le aspettative, siamo arrivati oltre il milione di euro. Per le Marche ci sono 470 mila euro che abbiamo deciso con l’Ufficio di presidenza di destinare ai comuni di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera che sono i comuni maggiormente colpiti dal sisma”.

Lo dice alla Dire Antonio Mastrovincenzo, presidente del Consiglio regionale delle Marche, a margine della presentazione dei progetti finanziati dalla raccolta fondi delle assemblee regionali per le zone colpite dal sisma. “Il progetto che i sindaci ci hanno presentato e noi abbiamo finanziato – spiega all’Agenzia Dire – punta al rilancio del turismo nei territori colpiti. Si tratta di un progetto che unisce i tre territori e in particolar modo mira a rilanciare economicamente i territori che stanno soffrendo particolarmente il periodo post sisma”.

MARCHE. MASTROVINCENZO: STUDIO UNIVERSITÀ PER RIPRESA POST SISMA

“Il principale obiettivo su cui come Consiglio regionale abbiamo posto l’attenzione è uno studio di ricerca effettuato insieme alle quattro università marchigiane” per individuare le aree da rilanciare a seguito del terremoto. Lo dice alla Dire Antonio Mastrovincenzo, presidente del Consiglio regionale delle Marche, a margine della presentazione dei progetti finanziati dalla raccolta fondi delle assemblee regionali per le zone colpite dal sisma. “I risultati li avremo entro febbraio del prossimo anno e saranno messi a disposizione dell’assemblea legislativa” per elaborare “mozioni o risoluzioni che possano impegnare il governo regionale a seguire i sentieri di sviluppo individuati dalle università”, sottolinea.

MARCHE. SISMA, SINDACO VISSO: MASTROVINCENZO SPONDA INDISPENSABILE

La gestione post terremoto è stata finora “particolarmente macchinosa e ha accumulato ritardi in ogni ambito, questa iniziativa invece brilla per efficacia”. Cosi’ Giuliano Pazzaglini, sindaco di Visso, uno dei comuni maggiormente colpiti dal terremoto nelle Marche, e’ intervenuto alla presentazione dei progetti finanziati dalle assemblee legislative regionali. “Ringrazio il presidente Antonio Mastrovincenzo che non si e’ fatto influenzare dalle polemiche e ha capito l’importanza del nostro progetto, ci ha supportato ed e’ stato una sponda indispensabile”, sottolinea. Anche Mauro Falcucci, sindaco di Castelsantangelo sul Nera, ha preso la parola auspicando una maggiore unita’ “non solo nel momento del bisogno” per riuscire a crescere ancora di piu’. Anche lui ha voluto ringraziare il presidente del Consiglio regionale “per la vicinanza e il continuo scambio di opinione”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>