Pesaro ricorda Pavarotti. Giovedì concerto a cura del Conservatorio Rossini nel giorno del compleanno dell’indimenticato tenore

di 

10 ottobre 2017

PavarottiPESARO – Nel giorno del compleanno di Luciano Pavarotti (Modena, 12 ottobre 1935), Pesaro celebra e continua a ricordare uno dei tenori più grandi di tutti i tempi, legato alla nostra città da un rapporto ‘speciale’. Ad un mese dall’intitolazione a Pavarotti del Lido di Baia Flaminia per il decennale della scomparsa (6 settembre 2007), una nuova tappa che consolida il percorso di riconoscenza di Pesaro verso il Maestro che aveva scelto il San Bartolo per la ‘sua’ Villa Giulia, luogo del cuore e fonte di ispirazione. L’appuntamento è con un concerto lirico a cura del Conservatorio Rossini. ‘Muovere’ dal Conservatorio ha un significato preciso: testimonia la volontà di rendere questa giornata un’occasione di crescita e formazione per le giovani voci che proprio a partire da Pesaro potranno portare il loro talento nel mondo.

L’appuntamento con Pesaro per Pavarotti è per Giovedì 12 Ottobre alle 21 all’Auditorium Pedrotti di Piazza Olivieri 5. Concerto Lirico a cura del Conservatorio Rossini di Pesaro. Tenore: Jaemin Kim. Soprano: Isabella Orazietti. Pianoforte: Lorenzo Bavaj

Giorgio Girelli (Presidente del Conservatorie Statale di Musica “Rossini”): Quando l’assessore alla Bellezza Daniele Vimini mi comunicò la programmata intitolazione a Pavarotti del lido sottostante la villa che il grande cantante per tanti anni ha abitato a Pesaro, alle pendici del San Bartolo, in fronte al mare, mi precisò pure l’intenzione di ricordare i dieci anni della scomparsa dell’artista con un concerto per il quale il Conservatorio avrebbe dovuto affiancare l’Amministrazione comunale. L’adesione fu immediata e convinta poiché l’Istituto, che ha avuto contatti con il “tenorissimo” nel corso dei suoi soggiorni a Pesaro, ha altamente apprezzato questa grande figura del canto e la grande disponibilità con cui egli si è sempre rapportato con tutti. Lodevole quindi l’intento del Comune (l’attuale è solo una delle iniziative che Ricci e Vimini hanno in cantiere) di ricordare degnamente Pavarotti, il quale ha onorato Pesaro con la sua presenza anche artistica, “muovendo dal Conservatorio – come è stato detto –   per testimoniare la volontà di rendere questa giornata una occasione di crescita e formazione per le giovani voci che proprio a partire da Pesaro potranno portare il loro talento nel mondo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>