Volley, Ognissanti da spettacolo con la Supercoppa italiana e la sesta giornata di serie A2

di 

31 ottobre 2017

Massimo Barbolini, allenatore dell’Igor Gorgonzola, e in basso Daniele Santarelli che guida l’Imoco (dalle pagine Facebook delle due società)

Massimo Barbolini, allenatore dell’Igor Gorgonzola, e in basso Daniele Santarelli che guida l’Imoco (dalle pagine Facebook delle due società)

PESARO – Il volley femminile non onora la festa. Se la serie A1 si ferma per assistere alla Supercoppa italiana (Novara, ore 17, diretta su Rai Sport) che mette di fronte l’Igor Gorgonzola Novara campione d’Italia e l’Imoco Conegliano che ha vinto la Coppa Italia, la serie A2 scende in campo alla stessa ora – che meraviglia farsi concorrenza in casa – per disputare la sesta giornata del girone d’andata in una stagione regolare da 32 partite 32. Merito, anzi demerito, di chi – il precedente presidente Magri come l’attuale leader della Fipav Cattaneo – voleva a tutti i costi una serie A2 a 20 squadre divise in due gironi e si è ritrovato con un torneo a 17, con una squadra che a turno riposa. Insomma, turni infrasettimanali, trasferte lunghissime, tanto che non sbaglia chi definisce questo come il vero campionato nazionale. Se l’A1 si ferma a Filottrano, l’A2 spazia dal Piemonte al Trentino, dalla Lombardia al Veneto, dall’Emilia-Romagna alla Calabria, dalla Sardegna alla Sicilia.

Ovvio però che l’appuntamento più importante d’Ognissanti sia la Supercoppa, il primo trofeo della stagione.

Giovando in casa, non c’è alcun dubbio che la favorita sia Novara, anche per la sfortuna di Conegliano che deve fare a, meno da tempo di Samanta Fabris e da pochi giorni di Megan Easy.

La classifica della serie A1 racconta che al primo posto c’è la bella Savino Del Bene Scandicci, che marcia a punteggio pieno (9) come Conegliano. A una sola lunghezza viaggia l’Igor Gorgonzola, che dovrebbe essere al gran completo e con diverse ex pronte a dare il massimo per la loro nuova squadra. In maglia trevigiana di ex ci sono Folie, Hill e l’infortunata Fabris, con le scudettate Skorupa e Camera, ovvero la cabina di regia, Vasilantonaki e Gibbemeyer.

Sulla panca novarese siede Massimo Barbolini, uno degli allenatori più titolati. Su quella veneta Daniele Santarelli, esordiente, ma già in grado di dare un’impronta alle pantere. Insomma, se Maurizio Colantoni e soprattutto Andrea Lucchetta, ogni volta di più inascoltabile con i soliti luoghi comuni sulle unghie, gli smalti, la ceretta, non rovineranno lo spettacolo, dovrebbe essere un grande appuntamento pallavolistico, anche perché si tratta di una sfida che anticipa anche la Champions.

“Sarà una lotta durissima – è l’opinione di Stefania Sansonna, libero tricolore – e sappiamo che dovremo dare il massimo dall’inizio alla fine. Stiamo lavorando affrontando le sfide un passo alla volta, solo dopo la vittoria di Firenze abbiamo spostato la concentrazione sulla Supercoppa, appuntamento cui arriviamo con la consapevolezza di aver centrato tre vittorie importanti ma anche con il desiderio di continuare a crescere e lavorare“.

“Abbiamo giocato tanto in questo periodo tra Campionato e Coppa ed è stato il miglior modo per prepararci a questo primo importante impegno – commenta Monica De Gennaro, il Ministro della Difesa azzurro -. Abbiamo il giusto ritmo gara nelle gambe, quindi siamo pronte per questa dura sfida. Purtroppo abbiamo avuto assenze di peso e la notizia dell’infortunio di Megan Easy è stata una brutta botta per il gruppo. Nello sport bisogna fare anche i conti con gli infortuni, fanno parte del gioco, quindi guardiamo avanti. Sappiamo che l’Igor ha un roster forte e completo e che giocando in casa avrà una grande carica, sa come sbrogliare le situazioni complicate, con grandi attaccanti e un gioco molto aggressivo. Ma noi ci stiamo preparando bene e vogliamo ben figurare, dando il meglio di noi stesse“.

Veniamo alla serie A2 che scende in campo alla stessa ora proponendo sfide molto interessanti:

Club Italia – Battistelli San Giovanni in Marignano

Millenium Brescia – Zambelli Orvieto

Fenera Chieri – Sigel Marsala

Golem Olbia – Delta Informatica Trentino

Conad Ravenna – Bartoccini Perugia

Ubi Banca San Bernardo Cuneo – Volley Soverato

Sorelle Ramonda Montecchio M. – Givova Baronissi

VolAlto Caserta – Lpm Bam Mondovì

Riposa Collegno

La classifica:

San Giovanni in Marignano 14

Soverato e Cuneo 13

Club Italia 12

Ravenna 11

Mondovì 9

Chieri 8

Trento 7

Collegno 6

Olbia 5

Perugia, Orvieto, Baronissi e Brescia 4

Montecchio Maggiore 3

Caserta 2

Marsala 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>