Il Tartufo di Acqualagna fa il pieno anche a Ognissanti. Che show di Giorgione

di 

2 novembre 2017

AQUALAGNA – Giorgione, in arte Giorgio Barchiesi, entra a fare parte del Gran d’Ordine della Ruscella d’Oro di Acqualagna. Il più grande riconoscimento della Capitale del Tartufo rappresenta simbolicamente la faticosa attività del cavatore e il valore di un prodotto unico e prelibato. Le ultime in ordine di tempo sono state Arrigo Sacchi, Al Bano Carrisi, Gian Marco Tognazzi, Oscar Farinetti, Enzo Iacchetti, il Maestro della cucina italiana Gualtiero Marchesi e Alessandro Borghese.

“Questo riconoscimento  mi apre il cuore, mi fa capire che alla fine non sono così sconosciuto”. Il cuoco più divertente della tv e amato da tutti, si emoziona quando il sindaco Andrea Pierotti gli conferisce il prestigioso Premio. “Se voi mi date un premio così – dice Giorgione rivolgendosi al Sindaco e alla folla in delirio – penso di essere speciale. Questo riconoscimento mi regala grandi soddisfazioni, è un valore aggiunto alla mia attività, mi conferma che sono nella strada giusta e mi stimola a continuare nel percorso di valorizzazione del territorio e nell’uso di materie prime. Il Tartufo bianco di Acqualagna ha un carattere intenso che nessun altro possiede al mondo. Il suo sapore è inconfondibile, unico, nobile. Porterò sempre con me la Ruscella d’Oro, anche quando andrò in tv”.

Anche in questo caso il cuoco dalla battuta sempre pronta, sempre impegnato nel rilasciare autografi ai tanti fan che lo seguono, è riuscito ad affascinare il pubblico affezionato della Fiera del Tartufo. La seconda giornata, all’insegna di grandi eventi conferma, nel giorno di Ognissanti, il grande successo di pubblico e di consenso che va avanti ormai da diversi anni, e che sembra essere aumentato nonostante una stagione avara di tartufo. Gli Hotel hanno registrato il tutto esaurito e sold out nei ristoranti e al Salotto da gustare per i cooking show di Hiro, Hirohiko Shoda, Chef su SKY – Gambero Rosso Channel (canale 412) e de La Prova del Cuoco. Bravo Lino Balestra, giornaliste fanese e conduttore dei cooking show.

Primo novembre con una marea di visitatori da tutta Italia ma anche americani, olandesi, giapponesi che sembrano voler approfittare di queste bellissime giornate e, soprattutto, sono attirati da sua Maestà il Tartufo, il grande protagonista di queste giornate di novembre.

Dopo l’attacco del Sindaco Pierotti a Trump per non voler rispettare gli accordi di Parigi sui cambiamenti climatici che modificano in negativo le tipicità, arriva alla Fiera di Acqualagna, sabato 4 novembre, il Ministro all’Ambiente Luca Galletti.

In quella giornata, Acqualagna, città del Tartufo, sarà palcoscenico per sostenere la candidatura a patrimonio immateriale Unesco della “Cerca e cavatura del tartufo: conoscenze e pratiche tradizionali. L’appuntamento è alle ore 11 a Teatro Conti. “La candidatura – afferma il sindaco Andrea Pierotti – del tartufo, patrimonio immateriale dell’Umanità rievoca il valore culturale di un prodotto unico della nostra terra e richiama Acqualagna nel suo insostituibile ruolo di valorizzazione e tutela del Tartufo Bianco Pregiato, un brand di successo per il turismo e l’economia, grazie al nostro patrimonio ambientale nel quale il Tartufo cresce”.

Il programma della Fiera continua all’insegna degli spettacoli in cucina, laboratori per bambini, concerti, presentazioni di libri e mostre.

La fiera continuerà il 4, 5, 11 e 12 novembre 2017.

La 52^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna gode del patrocinio e del contributo di numerosi partner istituzionali e sponsor privati. In particolare, del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, di Enel, di Impresa SanPaolo, di Benelli, de IL Maestrale centro commerciale e altri numerosi main sponsor e technical partner.

Il programma è sul sito: www.acqualagna.com.

Per contattare l’Ufficio del Turismo:

Tel. (+39) 0721 796741 –  turismo@acqualagna.com

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>