Volley A1, gli scongiuri di chi gioca in casa la quarta giornata: una settimana fa solo successi in trasferta

di 

3 novembre 2017

Katarina Barun, pericolo numero 1 per la myCicero (dalla pagina Facebook della Liu Jo Nordmeccanica Modena)

Katarina Barun, pericolo numero 1 per la myCicero (dalla pagina Facebook della Liu Jo Nordmeccanica Modena)

PESARO – Quarta giornata d’andata per la serie A1, settima per l’A2. S’annuncia un altro fine settimana di grande interesse per la pallavolo femminile italiana. A maggiore ragione dopo l’esaltante successo della Supercoppa, anche se non è facile avere dati Auditel su Rai Sport neppure nella pagina web dell’ufficio stampa Rai, che pure esalta i 9 milioni e 860 mila spettatori complessivi in prima serata, sommando i tre canali principali, ma anche Rai 4, Rai Movie e addirittura Rai YoYo: non mi vergogno a scriverlo, è la prima volta che leggo questo nome, ma ne viene esaltato l’1,27% di spettatori collegati (in 343.000) per la prima di Regal Academy.

Una grandissima Supercoppa, spettacolo per pochi intimi: Rai YoYo fa meglio di Rai Sport, ma conta più apparire che essere

Novara festeggia la Supercoppa (Foto Rubin/LVF), ma è stato uno spettacolo per pochi: gli spettatori del palasport e gli intimi di Rai Sport

Novara festeggia la Supercoppa (Foto Rubin/LVF), ma è stato uno spettacolo per pochi: gli spettatori del palasport e gli intimi di Rai Sport

Dunque, la sensazione che la pure bellissima Supercoppa sia stata uno spettacolo tra noi, con spettatori da prefisso telefonico internazionale. Vaglielo a spiegare agli sponsor che fa più ascolti una serie d’animazione (Regal Academy, appunto, mi sono informato) trasmessa da un canale dedicato ai bambini di una Supercoppa che fa spendere parole da orgasmo a Bruno Cattaneo, presidente della Fipav (federazione italiana pallavolo), perfettamente a proprio agio nel mondo del meglio apparire che essere.

“Noi abbiamo milioni di tesserate”, annuncia, ma se ne accorgono in pochi.

“Dai nostri vivai nascono ragazze che approdano alla serie A”, aggiungono altri; sì, per una battuta e l’anno dopo sono in C: chissà come vivranno la parabola.

Però contano le parole esaltanti, quanti “mi piace” si raccolgono, e dirselo fra quattro amici al bar, che poi se spunta il bambino che ti chiede: “Mila e Shiro giocano con voi?”, e tu gli rispondi: “Ma no, sono i cartoni animati”, ti senti sbattere in faccia: “Adesso si guarda Regal Academy”.

Vabbè, proviamo ad andare avanti…

Dunque, tra sabato sera e domenica pomeriggio, si gioca la quarta giornata e chi gioca in casa fa gli scongiuri del caso, sperando non finisca come settimana scorsa, quando si registrarono solo vittorie in trasferta.

Due gli anticipi di sabato, entrambi alle ore 20,30:

Unet E-Work Busto Arsizio – Foppapedretti Bergamo (Rai Sport) daranno vita a un derby lombardo che vede favorite le bustocche allenate da Marco Mencarelli, reduci dal successo esterno a Modena. Le orobiche sono in difficoltà, visto che devono fare a meno di Malinov, Sylla e forse anche Popovic.

Pomì Casalmaggiore – Saugella Monza: altro derby lombardo a Cremona, dove si vivrà anche una sfida tra ex allenatori pesaresi: Marcello Abbondanza e Luciano Pedullà.

Tre le partite in programma domenica, alle ore 17:

Francesca Ferretti alza per Raffaella Calloni: una grande ex e una montecchiese acquisita (dalla pagina Facebook della Liu Jo Nordmeccanica)

Francesca Ferretti alza per Raffaella Calloni: una grande ex e una montecchiese acquisita (dalla pagina Facebook della Liu Jo Nordmeccanica)

myCicero Pesaro – Liu Jo Nordmeccanica Modena, con la squadra allenata da Matteo Bertini che punta a consolidare il successo conquistato a Legnano e le emiliane guidate dal dorico Marco Gaspari a ritrovare quel gioco e quelle certezze che la scorsa stagione le hanno portate a mezzo passo dallo scudetto. Arbitrano Andrea Bellini e Alessandro Oranelli di Perugia.

Igor Gorgonzola Novara – Lardini Filottrano: le tricolori saranno caricate a mille dal successo in Supercoppa, ma le ragazze di Beltrami, pure prive di Asia Cogliandro, si sono battute con orgoglio contro l’Imoco avrebbero meritato di vincere almeno un set.

Imoco Conegliano – Sab Legnano: le pantere venete vorranno cancellare l’amarezza per la sconfitta in Supercoppa; la squadra di Pistola la cocente delusione patita con la myCicero che ha dato alla Sab una lezione di determinazione e aggressività, ingredienti fondamentali per la salvezza.

Il Bisonte – Savino Del Bene Scandicci. La squadra di Parisi, prima in classifica, è favorita, ma le giocatrici di Bracci sono andate vicine dal portare via punti dalla tana dell’Imoco. Il derby toscano si gioca alle ore 19,30 per evitare concomitanze con la partita tra Fiorentina e Roma e gli spettatori della partita di calcio avranno sconti speciali per il derby in programma nel Mandela Forum.

La classifica

Scandicci e Conegliano 9

Novara 8

Busto Arsizio 6

Modena 4

Legnano, Monza, Firenze, Pesaro, Casalmaggiore e Filottrano 3

Bergamo 0

A2, fari puntati sulla sfida tra San Giovanni in Marignano e Cuneo

Cuneo (foto dalla pagina Facebook) punta a sorprendere la Battistelli: a  San Giovanni in Marignano si sfidano prima e seconda della serie A2

Cuneo (foto dalla pagina Facebook) punta a sorprendere la Battistelli: a  San Giovanni in Marignano si sfidano prima e seconda della serie A2

Si gioca anche in serie A2, campionato giunto alla settima giornata. Tutte le partite sono in programma alle ore 17 di domenica:

Battistelli San Giovanni in Marignano – Ubi Banca San Bernardo Cuneo

Delta Informatica Trentino – Club Italia

Fenera Chieri – Savallese Millenium Brescia

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio Maggiore – Golden Tulip Caserta

Barricalla Collegno – Lpm Bam Mondovì

P2P Givova Baronissi – Conad Olimpia Teodora Ravenna

Bartoccini Gioiellerie Perugia – Golem Olbia

Sigel Marsala – Zambelli Orvieto

Riposa Soverato

La classifica

San Giovanni in Marignano 17

Cuneo 16

Soverato 13

Ravenna 12

Chieri 11

Trento e Mondovì 10

Brescia 7

Perugia e Collegno 6

Montecchio, Olbia e Baronissi 5

Caserta e Orvieto 4

Marsala 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>