Dopo ristrutturazione e adeguamento sismico, ecco la palestra del liceo Laurana-Baldi di Urbino

di 

16 novembre 2017

Sopralluogo Tagliolini e dirigente Guidi nella palestra del Laurana - Baldi di Urbino

Il presidente della Provincia Daniele Tagliolini e il dirigente scolastico Claudia Guidi

URBINO – Verrà inaugurata sabato 18 novembre, alle ore 10.30, ad Urbino, in via Giro del Cassero, la nuova palestra del liceo scientifico e delle scienze motorie “Laurana – Baldi”, dopo i lavori di ristrutturazione ed adeguamento sismico fatti dalla Provincia di Pesaro e Urbino per rendere di nuovo agibile la struttura, completamente danneggiata dalla nevicata del 2012. L’intervento, rientrato nel programma “Scuole sicure” del Ministero della Pubblica istruzione, è stato finanziato dal Miur per una quota di 350mila euro, a cui la Provincia ha aggiunto un cofinanziamento di 150mila euro. “Una palestra per tutti” è lo slogan che accompagnerà il taglio del nastro, alla presenza delle autorità.

“Sarà una palestra aperta a tutto il territorio – spiega il presidente della Provincia Daniele Tagliolini -, a disposizione anche delle associazioni. La scuola e gli spazi scolastici vanno infatti sempre più pensati come luoghi di comunità, fruibili da cittadini, universitari, associazioni. Questo perché lo sport ha un importante valore anche come momento di aggregazione sociale. Accessibilità e aggregazione devono diventare il comune denominatore di tutti gli istituti”.

Oltre alla ristrutturazione con adeguamento sismico della palestra, la Provincia ha realizzato gli spogliatoi e ricavato la sala professori/biblioteca da uno spazio prima inutilizzato, liberando così un’aula per la didattica.

“Grazie a quest’aula in più – evidenzia la dirigente scolastica Claudia Guidi, che ha accompagnato Tagliolini nel sopralluogo sulla struttura -, abbiamo potuto accettare nuove iscrizioni, giunte in particolare da ragazzi dell’entroterra. Voglio ringraziare la Provincia non solo per i lavori svolti, ma anche per le scelte a favore dell’accessibilità, rendendo questo istituto, e non solo la palestra, una scuola per tutti. Già da tempo alcune aule sono state dotate di banchi specifici per ragazzi con disabilità, oltre ad essere presenti smart tv in tutte le stanze, che hanno consentito lezioni a distanza, anche videoregistrate, in situazioni di disagio o malattia, così come la possibilità di applicare a tutti gli studenti una didattica non solo frontale, ma incentrata anche sull’utilizzo delle nuove tecnologie”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>