Volley A1, anche Yas Nizetich e Paulo Dybala in lizza per il premio lo Sportivo Cordobés dell’Anno

di 

23 novembre 2017

Yamila Nizetich supera con un pallonetto il muro di Valentina Arrighetti

Yamila Nizetich supera con un pallonetto il muro di Valentina Arrighetti

E’ una delle sorprese più belle della stagione. Vero che la sua storia racconta di dieci anni in Europa, tra Icaro Palma in Spagna, Paris Saint Cloud e Stella Etoile Sportive Calais in Francia, Rote Raben Vilsbiburg in Germania e Beşiktaş, Nilüfer Belediyespor e Seramiksan SK in Turchia, ma presentarsi al campionato italiano, senza alcun dubbio fra i migliori d’Europa, con la serenità, la tranquillità, l’impatto positivo sta avendo lei non era – forse – neppure nei sogni di chi l’ha voluta a Pesaro. E forse neppure nei suoi, che pure già nella prima intervista concessa a pu24.it non nascose di avere tanta voglia di fare bene.

Lo sta dimostrando ogni giorno, in allenamento e in partita. Yamila “Yas” Nizetich è uno dei grandi colpi della myCicero sesta in classifica.

Mercoledì sera non ha giocato benissimo (15 punti con 14/49 in attacco più 1 muro, nessun ace e 4 errori in ricezione, ma anche un errore in palleggio inaspettato per una giocatrice della sua esperienza), ma quanti colpi importanti ha messo a terra con la sua super parallela da posto 4. E quanto coraggio ha dato alle compagne nei momenti difficili della partita giocata sul taraflex del PalaCandy.

Una presenza preziosa, fondamentale, nell’esaltante avvio di stagione della myCicero.

Yas è una giocatrice stimata, anzi amata, in giro per il mondo e soprattutto della sua Argentina, un Paese in cui lo sport ha un’importanza straordinaria, sempre. A maggiore ragione nei giorni difficili che si stanno vivendo per il caso del sottomarino ARA San Juan che a bordo ha una donna: Eliana Maria Krawczyk, la prima ufficiale subacquea nella storia della marina argentina.

Storie di donne.

Yas Nizetich è protagonista di una bella storia, se è vero che La Voz, quotidiano di Cordoba, la città dove è nata la schiacciatrice della myCicero, l’ha inserita nell’elenco di protagonisti del Deportista Cordobés del’Año, mettendola a confronto con grandi personaggi dello sport argentino e mondiale.

Dal 6 novembre e fino al prossimo i lettori del quotidiano possono entrare nella pagina web e votare tra i personaggi scelti dalla redazione di Mundo D. Protagonisti divisi in tre sezioni: calcio, sport di squadra, discipline individuali.

Il prossimo 13 dicembre, nel salone Cerro de las Rosas dell’Hotel Holiday Inn l’annuncio dei vincitori di un premio molto ambito, giunto alla 25esima edizione.

Per il calcio, i 4 personaggi da votare sono:

Paulo Dybala, giocatore della Juventus e della Nazionale argentina, nato a Laguna Larga, in provincia di Cordoba.

Cristian Pavón, ala del Boca Juniors, campione nazionale e grande uomo assist.

Emiliano Rigoni, in forza allo Zenit San Pietroburgo allenato da Roberto Mancini, convocato in Nazionale che si è qualificata ai mondiali in Russia Ramon Ábila, giocatore dell’Huracán.

Questi i candidati a vincere il trofeo per gli sport di squadra:

Yamila Nizetich, myCicero Pesaro, la cui scheda racconta che “la capitana de Las Panteras ha avuto un anno tanto positivo che neppure una lesione a un ginocchio ha potuto offuscare. Con la selezione argentina è arrivata alle semifinali del prestigioso Montreux Volley Master in cui è stata votata migliore giocatrice e inserita nella squadra ideale. Prestazioni che le hanno consentito di realizzare il grande sogno di giocare in Italia, visto che è stata messa sotto contratto da Pesaro. In più, nel suo ruolo di capitana, ha guidato l’Albicelsete (come in Argentina sono chiamate tutte le nazionali; ndr) alla qualificazione ai Mondiali 2018 in Giappone”.

Facundo Campazzo, playmaker del Real Madrid di basket, protagonista di giocate che non smettono di sorprendere. “E’ il migliore dei giocatori che non fanno parte della Nba” ha detto di lui Carlos “Coach” Morales, commentatore di Espn.

Matias Alemanno, rugby: dal 2014, da quando ha debuttato nei Pumas, la nazionale argentina, una delle poche in grado di mettere in difficoltà le grandi storiche della palla ovale, non ha smesso ami di crescere, di migliorare.

Una curiosità: in Argentina, il rugby è molto amato. Giocava a rugby un mito dei giovani di tutto il mondo: Ernesto “Che” Guevara.

Julieta Jankunas, hockey su prato. L’attaccante del Club Universutario è una delle scelte dal selezionatore Agustin Corradin per rifondare Las Leonas dopo la partecipazione negativa ai Giochi Olimpici 2016.

I candidati per gli sport individuali:

Nicolás Pretto , bocce.

Gustavo Fernández , tennis in sedia a rotelle.

Guillermo Bertola, nuoto di fondo in mare aperto

Andrea Berrino, nuoto.

Se qualcuno, anche da Pesaro, volesse votare per Yas, deve entrare nel sito www.mundo.d.com.ar e registrarsi con Facebook o con Google.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>