Volley A1, la myCicero non trova l’applicazione per chiudere il terzo set e ritrova l’amaro della sconfitta

Rossella Olivotto, una grande prestazione individuale, ma non è bastata alla myCicero

Rossella Olivotto, una grande prestazione individuale, ma non è bastata alla myCicero

Unet E-Work Busto Arsizio – myCicero Pesaro 3-0
Busto ArsizioOrro 4 (2/2; 2 ace), Diouf 18 (15/32; 1 ace; 2 muri), Stufi 7 (7/12), Berti 7 (3/6; 4 muri), Gennari 13 (12/20), Bartsch 6 (4/19), Piani ne, Spirito (L: Ricezioni 14, errori 1, positiva 71%, perfetta 43%), Dall’Igna ne, Negretti 1 (1 ace), Chausheva, Botezat. All. Mencarelli; vice Musso.
PesaroCambi (0/3), Van Hecke 6 (4/26), Olivotto 9 (8/9), Aelbrecht 3 (3/10), Bokan 10 (9/24), Nizetich 10 (9/25), Ghilardi (L: Ricezioni 16, positiva 56%, perfetta 38%), Bussoli, Baldi 1 (1/2), Carraro 1 (1/1), Arciprete, Lapi ne. All. Bertini; vice Burini.
Arbitri: Gianluca Cappello di Siracusa e Matteo Talento di Salerno
Parziali: 25-20; 25-18; 26-24 in 77 minuti.
Statistiche di squadraBusto Arsizio: Battute 74, errori 10, punti 6. Ricezioni 53, errori 3, positiva 51%, perfetta 21%. Attacchi 92, errori 9, muri subiti 2, punti 43, 47%. Muri fatti 7. Errori avversarie 20. PesaroBattute 64, errori 11, punti 3. Ricezioni 64, errori 6, positiva 50%, perfetta 22%. Attacchi 100, errori 6, muri subiti 7, punti 35, 35%. Muri fatti 2. Errori avversarie 22.

BUSTO ARSIZIO (Varese) – Perde la myCicero, che, dopo una lunga serie di partite mettendo punti in cassaforte, torna a perdere a zero. Peccato, però, perché Nizetich e compagne avevano in pugno il terzo parziale, quando non hanno trovato la giusta …applicazione per conquistare il set, subendo un 5-0 interno, una secchiata d’acqua gelata che ha chiuso la contesa.

Ha vinto l’Unet E-Work, che si conferma squadra da quote elevate (da stasera è terza), trascinata da una grande Diouf, bravissima anche nelle interviste post partita, e sostenuta dall’eccellente regia di Alessia Orro.

Ha perso la myCicero, che non ha avuto la migliore Cambi, ha pagato la brutta serata di Van Hecke e non ha capitalizzato la straordinaria vena offensiva di Rossella Olivotto (otto punti in nove attacchi!). Eppure la squadra pesarese non deve sentirsi punita dalla sconfitta. Semmai arrabbiata e pronta a riaprire il discorso con la vittoria già domenica prossima, con Firenze.

Primo set, un avvio orribile: troppi errori

La prima parte del set è inguardabile: troppi errori di entrambe le squadre. Sono addirittura 9 sul 10-9. Si sbaglia soprattutto al servizio, che è mirato ma impreciso. Così, nel 25-20 finale in 25 minuti, pesano gli 8 errori pesaresi (a 4), con ben 5 servizi al vento. Busto ne fallisce 4 nella prima fase, poi basta. Dall’11 a 10 si passa al 19-12, con Bertini obbligato a spendere i due time-out. Il momento migliore è con il doppio cambio, quando Carraro e Baldi propiziano un piccolo recupero. Pesaro ha una buona Olivotto all’inizio (3 punti sul 4 pari), poi una grintosa e attenta Nizetich (5), ma poco da Van Hecke, mentre sono in serata Diouf (6) e Gennari (4).

2° set: Pesaro parte bene ma subisce la reazione guidata da Orro

Il secondo set inizia bene; ora sono le bustocche a sbagliare troppo: 3 errori sull’1-4. La myCicero s’allontana (4-8) con due punti consecutivi della sua coppia belga. Peccato che subito dopo Van Hecke fallisca l’ennesimo servizio pesarese e dia l’assist per il grande recupero lombardo. Con Orro al servizio, arriva un 7-0 pesantissimo, frutto di 2 muri e 1 ace. A interrompere l’emorragia è la palleggiatrice bustocca che sbaglia la battuta. Pesaro torna in parità a 11 con una grande momento di Nizetich. Si ferma lì, anche se torna a meno 1, ma nel festiva degli errori reciproci a pesare di più sono quelli della squadra di Bertini che manda in campo Bussoli al posto di Bokan. Scelta poco fortunata, perché l’emiliana subisce le battute di Gennari (anche un ace) e l’allenatore marottese deve chiedere il secondo time-out. Subito dopo prova la carta del doppio cambio (Carraro e Baldi per Van Hecke e Cambi). Inutilmente. Orro, stimolata dalla sfida con Cambi, compagna in Nazionale, colpisce di seconda e centra il secondo ace. Soprattutto gioca molto bene al centro con Berti. Sul 24-17, l’Unet azzera la prima palla set con un’invasione, ma Diouf è micidiale nel successivo attacco: 25-18 in 22 minuti. Busto ha attaccato con il 52%, Pesaro con il 32%, anche se ha ridotto gli errori da 8 a 6, mentre le ragazze di Mencarelli li hanno incrementati da 6 a 9. Però ci sono 4 muri e 3 ace a zero a fare la differenza.

Terzo set: che peccato il 5 a 0 finale e una chiamata degli arbitri

Pesaro parte ancora bene: 1-3. Ma Berti è incandescente e due suoi muri consecutivi (su Bokan e Van Hecke) ribaltano il punteggio: 9-7. Brave le “locas” – con Carraro sul taraflex – a reagire e a tornare avanti: 10-11 (muro di Olivotto). Bello il palleggio di Carraro per la pipe di Bokan. Un ace di Van Hecke riporta Pesaro sul più 1: 13-14. La myCicero vanifica un salvataggio incredibile di Ghilardi. Subito dopo Bokan manda lunga una pipe assai agevole: 16-14. Sbaglia anche Stufi, ace di Nizetich, piazzata di Bokan, ma il punto è tutto di Ghilardi, protagonista di una difesa da applausi: 16-17. Subìto un preoccupante 0-3, Mencarelli ferma il gioco. Purtroppo, arriva un clamoroso errore del signor Cappello che fischia errore in palleggio – assurdo – a Carraro. Giustamente arrabbiato Matteo Bertini. Entra Negretti – 18 anni – per la battuta e inventa un ace che ribalta il tabellone: 18-17. Aelbrecht interrompe la magia. Ma Van Hecke manda fuori la diagonale. Ghilardi è fantastica: una sua alzata in bagher manda a punto Bokan. 19 pari. Busto sbaglia l’attacco, Mencarelli chiede l’ausilio del video che gli dà torto: 19-20. Sbaglia anche Bartsch ed è più 2 esterno. Time-out di Mencarelli. Ma non ferma la vena di Pesaro con Carraro che serve Bokan per il 19-22. Entra Chausheva per Bartsch, influenzata, secondo gli ottimi commentatori di Lvf.tv. Pesaro difende il più 3 (20-23) e manda Arciprete in battuta, per Bokan. Diouf accorcia. Entra un’altra ex Club Italia, Botezat, che però serve lungo e Pesaro ha tre palle set: 21-24. Diouf ne annulla due e Bertini chiede tempo. Ma il servizio di Diouf mette in difficoltà la ricezione pesarese e Gennari pareggia. Secondo time-out di Bertini. Diouf è bollente: ace su Arciprete e sorpasso. Torna Bokan per Arciprete. Diouf mette in difficoltà la ricezione pesarese, tanto che la myCicero deve giocare una freeball, che Orro serve a Gennari che segna il 26° punto (a 24). Ed è 3-0. Che peccato!

Le interviste:

Olivotto: “Loro più aggressive, noi poco lucide”

A fine gara, intervistata da Lvf.tv, Rossella Olivotto ha risposto così alla domanda su cosa fosse successo sul 21-24 nel terzo set:

Volevano i 3 punti a tutti i costi e sono state più aggressive. A noi è mancata la lucidità”.

Valentina Diouf: “In bocca al lupo? No, evviva il lupo”

Valentina Diouf: “La vittoria di stasera è un’ulteriore conferma della bontà del nostro girone d’andata: abbiamo sempre conquistato punti. E’ l’ennesimo successo che ci dà entusiasmo”.

Al cronista che ha concluso l’intervista con complimenti di rito, ma anche il solito trito e ritrito “in bocca al lupo”, ha risposto così: “Grazie a voi, evviva il lupo!”. Applausi.

Gli altri risultati della 9^ giornata di andata:

Bergamo – Filottrano 3-1 (giocata sabato)

Modena – Firenze 1-3

Parziali: 21-25; 12-25; 25-19; 17-25.

Migliori realizzatrici:

Modena: Barun 17, Heyrman11; Caterina Bosetti, Montaño e Calloni 10.

Firenze: Sorokaite 16, Tirozzi e Santana 15, Alberti 14, Tapp 13.

Scandicci – Conegliano 1-3

Parziali: 26-24; 22-25; 22-25; 23-25

Migliori realizzatrici:

Scandicci: Haak 29, Lucia Bosetti 12, Adenizia 10.

Conegliano: Hill 21, Bricio 19, Nicoletti 14, De Kruijf 12

Monza – Novara 3-2

Parziali: 25-23; 25-27; 21-25; 27-25; 16-14

Migliori realizzatrici:

Monza: Ortolani 28, Begić 18, Dixon 14

Novara: Plak 24, Egonu 21, Gibbemeyer 17, Piccinini 12

Legnano – Casalmaggiore 3-2

Parziali: 18-25; 25-18; 15-25; 25-23; 23-21

Migliori realizzatrici:

Legnano: Mingardi 26, Degradi 19, Newcombe 16, Pencova 11

Casalmaggiore: Guerra 22, Starčević 17, Pavan 15, Stevanović 12

La classifica:

Conegliano 24

Novara 23

Busto Arsizio 21

Scandicci 20

Modena e Pesaro 13

Monza 12

Firenze 10

Legnano e Casalmaggiore 9

Bergamo 5

Filottrano 3

Prossimo turno:

Venerdì 8 dicembre, ore 16

Casalmaggiore – Busto Arsizio (diretta Rai Sport)

Sabato 9, ore 20,30

Novara – Conegliano

Domenica 10, ore 17

Pesaro – Firenze

Scandicci – Bergamo

Monza – Modena

Filottrano – Legnano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>