Il “nuovo” Comune di Gabicce Mare ai nastri di partenza. Via alla sede municipale energeticamente sostenibile

di 

5 dicembre 2017

progetto comune gabicceGABICCE MARE – La gara per la costruzione della nuova sede municipale di Gabicce Mare si è conclusa e la commissione giudicatrice costituita da esperti del settore ha valutato tra le cinque proposte presentate quella della ditta SUBISSATI Srl di Ostra Vetere (Ancona) come migliore offerta sotto il profilo sia tecnico sia economico sul progetto posto a base di gara per un importo netto dei lavori di €  1.363.000.

Il bando è stato sviluppato sulla base di un progetto esecutivo redatto dall’ufficio tecnico comunale che ha previsto un edificio di forma irregolare, sviluppato su tre piani fuori terra con un piano completamente interrato, ridotto dimensionalmente rispetto alla sede attuale a seguito di una più efficace e attenta  riorganizzazione degli uffici e degli spazi di relazione. La sala del Consiglio Comunale è stata ricondotta all’interno della sede municipale principale, collocandola al piano terra per consentire anche la possibilità di un suo utilizzo autonomo per usi non istituzionali: mostre, incontri e conferenze. La diversa collocazione del nuovo edificio, arretrata rispetto all’attuale posizione, è stata pensata anche in funzione di liberare uno spazio urbano significativo per la creazione di una nuova piazza pubblica.

Aspetto sostanziale del progetto è stata la tipologia costruttiva, concepita completamente in legno per la sua sostenibilità ambientale, scelta coerente di questa Amministrazione con una politica di valorizzazione del patrimonio edilizio esistente e in grado di garantire le migliori prestazioni energetiche e le più avanzate performance  alle sollecitazioni sismiche.

Si darà l’avvio ai lavori di ricostruzione nella prima decade di gennaio 2018, per una durata complessiva  200 giorni e dunque conclusi per l’inizio della stagione turistica. Nel frattempo da diverse settimane si sta lavorando per la preparazione del cantiere: è già stata realizzata la nuova cabina Enel e proprio in questi giorni si sta procedendo alla demolizione della vecchia sede municipale, dichiarata inagibile nel novembre 2016. E si sta concludendo anche lo studio di sistemazione dell’area esterna come 2^ stralcio funzionale dell’opera.

La copertura finanziaria della realizzazione della nuova sede municipale per un importo complessivo di € 1.711.000 è data per il 28% dal contributo ministeriale a fondo perduto GSE, pari a circa € 480.000 e per la restante quota del 72%  da mutui stipulati con Cassa Depositi e Prestiti, in parte quale devoluzione di mutuo esistente per circa € 231.000 e in parte quale nuovo mutuo per  € 1.000.000 che si autososterrà in gran parte con l’efficientamento energetico dell’edificio.

<<La trasparenza e prontezza dell’azione amministrativa hanno guidato questa Giunta nella gestione dell’imprevedibile dichiarazione di inagibilità della storica sede municipale – sottolinea il Sindaco Domenico Pascuzzi– consentendoci in appena 12 mesi di elaborare un nuovo progetto, portarlo in gara, reperire i fondi necessari alla sua realizzazione e dar avvio ai lavori>>.

<<E nel frattempo- rimarca l’Assessore all’Urbanistica e Lavori pubblici Cristian Lisotti – gli Uffici comunali continuano a lavorare per la definizione delle problematiche più sensibili per questa Maggioranza: la riqualificazione della passeggiata lungomare, il completamento del parcheggio di via XXV Aprile, la messa in sicurezza della viabilità di Case Badioli e il potenziamento dell’area sportiva di Ponte Tavollo, quest’ultima opera ormai completata>>.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>