Champions League: il costo della vittoria

juve-real1004-1000x600La Champions League da anni rappresenta il più importante torneo calcistico a livello mondiale sia per le squadre sia per giocatori e tifosi, con un calendario fitto di impegni calcistici.

La curiosità degli appassionati di calcio del sito Shopalike, ha portato ad uno studio approfondito sui giri di denaro e le ingenti spese economiche supportate dai team, per cercare di vincere il più prestigioso torneo, creando una squadra invincibile. I risultati dello studio sono stati espressi in un’infografica sulla Champions League dalla quale si evincono diversi dati interessanti, volti a soddisfare la curiosità degli appassionati.

Sono stati studiati i team che hanno vinto il torneo negli ultimi 10 anni e la Top Ten delle squadre europee. Dall’analisi emergono dati e cifre esorbitanti, come i 222 mln per il passaggio di Neymar da Barcellona al PGS e di Mbappé per ben 180 mln.

Le compravendite da capogiro e il valore astronomico in termini economici di un team calcistico sono gli ingredienti giusti per la vittoria? Ecco quanto emerge dallo studio.

Valore della squadra

Mettendo in relazione il valore delle squadre vincitrici degli ultimi 10 anni, tratto dal sito Transfermarkt.com e gli investimenti del calciomercato, risulta importante per la vittoria la quantità di denaro spesa per mettere su un team fatto di giocatori di un certo livello, quindi il calciomercato è stato indispensabile a segnare la vittoria di Real Madrid, Chelsea e Manchester United, negli ultimi 10 anni.

Il costo di un gol

Per le diverse squadre ci sono importante differenze. Andando a dividere il totale speso per mettere su la squadra per il numero di gol realizzati in un’intera stagione, ci rendiamo conto che le squadre che vantano la presenza di campioni tipo Bale, James, Ronaldo, Kaka, hanno un costo per gol molto più elevato rispetto a squadre che hanno puntato maggiormente sulle leve del calcio giovanile. Ad esempio il costo di ogni gol per il Real Madrid è di circa 20 mln di euro, mentre per il Barcellona si attesta solo intorno ai 4 mln di euro.

Gli investimenti

Dando uno sguardo invece, agli esorbitanti investimenti delle squadre, ci rendiamo conto che spesso non c’è un rientro in termini di risultati, dal momento che ad esempio, nonostante il Manchester City abbia effettuato investimenti per più di 1300 mln di euro, ha raggiunto una sola volta la semifinale e il PGS nonostante abbia investito una cifra superiore ai 700 mln di euro è stato eliminato ben quattro volte ai quarti di finale.

Il bilancio e i risultati

Altri dati importanti possono essere rilevati dando uno sguardo ai dati di bilancio dei diversi team, ottenuti dalla differenza tra le uscite e le entrate, sottratte al valore della squadra. Notiamo che molti team, come ad esempio, l’Arsenal e l’Atletico Madrid, con un bilancio positivo per più di 300 mln di euro hanno svolto un buon lavoro senza danneggiare gli introiti della società calcistica, ma un buon bilancio non è anche segno di buoni risultati infatti l’Arsenal è dal 2005 che non raggiunge una finale e ciò significa che manca di giocatori che facciano la differenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>