Su il sipario per Madama Butterfly di Puccini. Il 16 gennaio a Urbino, il 21 a Cattolica

di 

9 gennaio 2018

URBINO – La musica lirica torna alla ribalta martedì 16 gennaio al Teatro Sanzio di Urbinoil prossimo 21 gennaio presso il Teatro della Regina di Cattolica con la messa in scena della Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Dopo il meritato successo incassato con la rappresentazione della Traviata, recentemente replicata anche al Teatro Rossini di Pesaro, l’Orchestra Raffaello diretta dal M° Daniele Rossi e la regista Julija Samsonova, artista internazionale già nota al pubblico cattolichino , porteranno in scena una tra le opere più rappresentate al mondo, la Madama Butterfly, autentico capolavoro pucciniano; gli artisti coinvolti sono stati accuratamente selezionati e vantano un curriculum di tutto rispetto. Olga Georgieva, bellissima soprano proveniente da Mosca, sarà la protagonista nelle vesti di Cio cio san, uno dei suoi cavalli di battaglia che vede nell’esecuzione della celebre aria “Un bel dì vedremo” uno dei momenti piu lirici, mentre il ruolo di Pinkerton sarà sostenuto da Lèon de la Guardia, ottimo tenore cileno dotato di un timbro pastoso e di una notevole presenza scenica. Anche altri interpreti, fra cui spicca il baritono Daniele Girometti, nel ruolo del console Sharpless, provengono dalle selezioni: Asami Fujii, giapponese, sarà Suzuki mentre Gabriele Bolletta si cimenterà nel ruolo dello zio Bonzo. Il Coro Filarmonico Rossini infine saprà stupirci nell’intonazione del bellissimo coro a bocca chiusa. Aspettandovi numerosi come sempre, si coglie l’occasione per ringraziare per lo spettacolo al Teatro di Urbino, gli Assessorati alla Cultura e Turismo di Urbino, Urbino in Musica, AMAT (Associazione Marchigiana Attività Teatrali), Carifano, Prometeo Urbino e Birra Viola; mentre per lo spettacolo di Cattolica, Termoidraulica Michelotti & Santini di Riccione, Birra Viola e l’Hotel Queen Mary di Cattolica per il sostegno dato all’iniziativa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>