Biancani annuncia: “14 milioni ai Comuni pesaresi per mettere in sicurezza le scuole dal rischio sismico”

di 

14 gennaio 2018

Andrea Biancani

Andrea Biancani

PESARO – Sono in arrivo per i Comuni della provincia di Pesaro e Urbino 14 milioni di Euro per gli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici dal rischio sismico.

“Garantire la sicurezza delle scuole dove i nostri ragazzi trascorrono molte ore della loro giornata – afferma Biancani – è una necessità prioritaria. Soprattutto in un territorio come quello marchigiano dove il rischio sismico costituisce un fattore non certo trascurabile. Con questi fondi potremo rendere sicure le strutture scolastiche.”

Questi i Comuni le cui strutture saranno messe in sicurezza: Apecchio (1 milione e 400 mila Euro), Carpegna (150 mila Euro), Colli al Metauro (997 Mila Euro), Cagli (415 mila Euro), Fano (500 mila Euro), Fermignano (910 mila Euro), Macerata Feltria (1 milione di Euro), Montecalvo in Foglia (150 mila Euro), Mondolfo (1 milione e 625 mila Euro), Mercatino Conca (635 mila Euro), Montelabbate (1 milione e 280 mila Euro), Monte Porzio (998 mila Euro), Petriano (935 mila Euro), Pietrarubbia (300 mila Euro), Piandimeleto ( 980 mila Euro), Piagge (430 mila Euro), Sassocorvaro (160 mila Euro), Tavoleto (480 mila Euro), Urbino (517 mila Euro).

I fondi, messi a disposizione dal MIUR, Ministero dell’Istruzione, rispondono alla ricognizione svolta sulle strutture scolastiche dalla Regione e dai singoli Comuni i cui risultati incrociati hanno portato alla individuazione delle priorità da seguire per le singole scuole.

Un plauso va ai Sindaci che hanno investito per fare le verifiche agli edifici scolastici consentendogli di accedere alle risorse.

Le eventuali somme che dovessero andare in economia saranno impegnate per le scuole al momento escluse dalla graduatoria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>