Biancani: “Entro il 2018 partiranno i lavori della banda ultralarga per collegare cittadini e imprese col mondo”. Investimento da 105 milioni

L'intervento di Andrea Biancani durante l'incontro sulla banda ultralarga

L’intervento di Andrea Biancani durante l’incontro sulla banda ultralarga di qualche mese fa

ANCONA – “Entro il 2018, o al massimo entro i primi del 2019, partiranno i lavori per portare la Banda ultra larga in tutti gli edifici delle Marche. Saranno interessate le civili abitazioni, tutte le zone artigianali, industriali e le strutture pubbliche. L’obiettivo è portare 100 Mb nell’85% degli edifici e almeno 30 Mb nel restante 15%. La provincia di Pesaro e Urbino entrerà nella prima fase dell’intervento”. La buona notizia per cittadini, enti e imprese è annunciata dal presidente della commissione Ambiente della Regione Marche Andrea Biancani, che in una nota illustra il progetto messo in campo dalla Regione e dal Mise per adeguare il territorio regionale alle nuove tecnologie.

“Ora – prosegue Biancani – è fondamentale che i Comuni sottoscrivano la convenzione con Infratel, la società con cui la Regione ha istituito la gara per realizzare l’infrastruttura che resterà comunque un patrimonio pubblico. Ad oggi su 54 Comuni della provincia di Pesaro e Urbino, 10 debbono ancora sottoscriverla. E’ importante che questi procedano quanto prima a farlo per evitare di allungare i tempi di realizzazione degli interventi a favore dei cittadini e delle imprese per un servizio così importante”.

L’investimento per realizzare il progetto ammonta a 105 milioni di euro e sarà in grado di arrivare soprattutto là dove l’investitore privato sino ad oggi non aveva investito in quanto alcune zone delle nostro territorio non erano considerate economicamente convenienti.

“Per la Regione – continua Biancani – è fondamentale rendere tecnologicamente avanzata e competitiva l’economia marchigiana e dare ai cittadini la possibilità di comunicare come i tempi oggi richiedono. Il Pesarese, come già detto, è stata inserito tra le prime zone di intervento dei lavori che inizieranno alla fine del 2018. Data in cui numerosi cittadini e imprese potranno usufruire del servizio. La società, che ha vinto la gara per la progettazione e l’esecuzione dei lavori, sta predisponendo i progetti e già da metà marzo prossimo avremo i primi elaborati esecutivi per i comuni ricadenti nella prima fase progettuale”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>