Operazione antidroga a Bologna: sgominato maxi-smercio di marijuana fra universitari urbinati e bolognesi

Foto nr. 1URBINO – Nella giornata di mercoledì la Polizia di Urbino assieme alla Squadra Mobile della Questura di Pesaro e al Comissariato di Bologna “Bolognina Pontevecchio” ha arrestato uno studente universitario di 23 anni residente nel Cremonese perché colto in flagranza di detenzione ai fini di spaccio di marijuana. Nella stessa attività investigativa sono stati denunciati in stato di libertà altri tre studenti di stanza a Bologna: due residenti a Pesaro e uno a Bergamo.

L’operazione ha portato al sequestro di 2100 grammi di marijuana e minori quantitativi di hashish e eroina, materiale per il confezionamento delle dosi destinate allo spaccio e la somma in contanti di 11.570 euro un’agenda dove veniva contabilizzata l’attività illecita.

L’indagine prendeva spunto da un precedente arresto e da due denunce in stato di libertà di due giovani urbinati e di uno studente universitario, nello scorso mese di novembre, coinvolti in un giro di marijuana urbinate dove si appurava che il principale canale di rifornimento portava a Bologna. Nella fattispecie ad altri studenti universitari.

Con l’arresto dello studente a Bologna si è interrotto un canale importante di approvvigionamento di sostanze stupefacenti. L’appartamento perquisito a Bologna fungeva da vero e proprio magazzino per lo smercio della marijuana.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>