Gradara approda a Los Angeles: l’Assedio al Castello “incendia” l’Università della California

di 

2 febbraio 2018

L'Assedio al Castello di Gradara (ph. Mauro del Magna)

L’Assedio al Castello di Gradara (ph. Mauro del Magna)

LOS ANGELES (Stati Uniti) – Munito di una valigia carica di successi culturali ed eventi turistici targati 2017, il sindaco di Gradara Filippo Gasperi è sbarcato in questi giorni a Los Angeles, invitato dalla prestigiosa Università della California in occasione del convegno dedicato alle celebrazioni dei 600 anni dalla nascita di Sigismondo Pandolfo Malatesta.

La conferenza, alla quale hanno partecipato più di 20 accademici provenienti da università di 10 diversi paesi si è svolta il 26 e 27 gennaio presso l’UCLA Royce Hall e il J. Paul Getty Museum di Los Angeles. Condotta dal professor Massimo Ciavolella (Sigismondo d’Oro 2016), direttore del Center for Medieval and Renaissance Studies della UCLA ha avuto come oggetto ‘The power of art, the power of fame. The extraordinary renaissance court of Sigismondo Pandolfo Malatesta, Lord of Rimini’ portando un inedito approfondimento sull’affascinante storia di uno dei personaggi più importanti e carismatici vissuto all’alba del Rinascimento.

Per saperne di più: http://cmrs.ucla.edu/event/sigismondo-pandolfo-malatesta

“E stata per me e per il vicesindaco Thomas Lenti, ma credo anche per i nostri concittadini, un’occasione unica quella di poter presentare in America la nostra città- dichiara il sindaco Gasperi- non solo per l’alto valore storico e culturale che esprime questo evento, ma soprattutto per l’opportunità di aver preso parte ad una vetrina internazionale autorevole con la possibilità di promuovere il nostro spettacolo di rievocazione storica Assedio al Castello, fiore all’occhiello del calendario di manifestazioni programmate per la stagione estiva”.

Los Angeles, California USA: Il Sindaco di Gradara Filippo Gasperi interviene al convegno di studi su Sigismondo Pandolfo Malatesta organizzato dall'Università della California

Los Angeles, California USA:
Il Sindaco di Gradara Filippo Gasperi interviene al convegno di studi su Sigismondo Pandolfo Malatesta organizzato dall’Università della California

Un anno intenso quello passato, durante il quale l’amministrazione gradarese si è impegnata su diversi fronti: un punto di forza è stato in primis la ricerca di fondi attraverso l’adesione a bandi europei, statali e regionali tramite un’assidua partecipazione a fondamentali tavoli di lavoro: “pur avendo solamente impostato il percorso siamo riusciti già a raggiungere risultati eccezionali con un contributo complessivo vicino al milione di euro -continua il sindaco – ma rilevante è il fiero riconoscimento di Gradara come porta d’accesso della Regione Marche in termini di promozione turistica e culturale”.

Da sottolineare poi un successo di straordinaria importanza dal punto di vista della manutenzione del patrimonio architettonico quello che riguarda il finanziamento ottenuto da parte del CIPE: il Comune di Gradara potrà infatti investire risorse sulla ristrutturazione del camminamento di levante delle mura storiche che circondano il borgo, questo permetterà al visitatore di scoprire le bellezze paesaggistiche del territorio circostante ripercorrendo l’antico tratto utilizzato dagli armigeri durante il Medioevo.

Nonostante la leggera flessione delle presenze registrate nel 2017 dalla Rocca Demaniale di Gradara, probabilmente attirati dai marchi di qualità come la Bandiera Arancione TCI, Borghi più Belli d’Italia e Gioello d’Italia i visitatori non hanno disertato affatto il borgo certo considerando anche il cartellone degli eventi estivi particolarmente ricco.

“Siamo in fermento per la preparazione di un calendario sempre più articolato e iniziative che ogni anno vengono ricalibrate o rinnovate per rispondere al meglio alle esigenze di un pubblico, giustamente, sempre più esigente – conclude Filippo Gasperi- a breve partiremo con Gradara D’Amare evento cardine di San Valentino, nell’occasione saranno infatti presentati i profumi Paolo e Francesca, realizzati in collaborazione con l’Università di Camerino e la start-up innovativa MUMO. Questa iniziativa fa parte di un progetto di valorizzazione sensoriale e di comunicazione olfattiva studiato su Gradara per raccontare la nostra Storia attraverso il potente e silenzioso linguaggio degli odori. Sarà di certo un’intensa esperienza emozionale che permetterà ai turisti di conoscere il borgo in un modo del tutto nuovo ed inaspettato: attraverso i cinque sensi”.

Il 2018 incomincia quindi nel nome di grandi protagonisti che hanno reso famosa Gradara nel mondo: Paolo e Francesca e il grande condottiero rinascimentale Sigismondo Malatesta… profumo e storia un intrigo che renderà memorabile la visita a questo meraviglioso castello.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>