Volley A1, la myCicero vuole ripartire dalle certezze del PalaCampanara, la Saugella di Pedullà e Ortolani punta in alto

di 

3 febbraio 2018

A 5 giornate dalla conclusione della stagione regolare i primi tre posti sembrano aggiudicati. Imoco Conegliano, Igor Gorgonzola Novara e Savino Del Bene Scandicci potrebbero perdere le posizioni acquisite finora solo con clamorosi harakiri.

Le pantere venete hanno un discreto vantaggio sulla seconda, ma la sconfitta di domenica scorsa a Monza è un segnale importante per la capolista allenata da Daniele Santarelli.

Le immediate inseguitrici si affrontano oggi e almeno una cederà punti all’avversaria, con evidente vantaggio per Conegliano, mentre l’Unet E-work Busto Arsizio, quarta, dovrebbe avere poche opportunità di trarre profitto dalla sfida tra piemontesi e toscane, essendo ospite domani, delle pantere assetate di rivincita dopo la battuta d’arresto in casa Saugella.

Il calendario offre una possibilità a chi può sognare ancora la quarta piazza. L’eventuale sconfitta di Busto Arsizio sarebbe una manna per Monza e Modena, ma offrirebbe una pure piccola opportunità alla myCicero Pesaro.

Serena Ortolani, grande ex pesarese anche se per una sola stagione (pagina Facebook)Non solo per queste motivazioni, si può capire quanto sia importante la partita di domani tra pesaresi e brianzole. La Saugella arriva a Pesaro caricata al massimo dal successo sull’Imoco e con due ex di assoluto valore, in campo (Serena Ortolani) e in panchina (Luciano Pedullà, il Professore).

Un successo sul taraflex di Campanara potrebbe portare le lombarde a 1 solo punto dalle corregionali.

La myCicero, che sembra avere dimenticato come si vince in trasferta, ma ad onor del vero ha affrontato di recente squadre molto attrezzate quali Scandicci e Modena, ha fatto del PalaCampanara il suo fortino. Dopo un avvio difficile con le tre sconfitte al cospetto di Novara, Modena e Scandicci (peraltro le ultime due solo al tie-break, quindi con 2 punti in cassaforte), le ragazze allenate da Matteo Bertini hanno fatto il pieno di vittorie, cedendo un solo punto al Bisonte Firenze: cinque vittorie, 14 punti. Così, mentre lontano da casa, oltre al successo conquistato nella gara d’andata a Monza (2-3), nel frattempo è arrivato un solo punto (sconfitta con mille rimpianti al quinto set a Novara), il PalaCampanara ha arricchito la già positiva classifica.

Ora, il fattore campo può essere una motivazione psicologia di assoluta importanza per avere ragione della Saugella, prestigiosa avversaria nella prima stagione di A2. Servirà di più ritrovare l’efficienza offensiva di Van Hecke, Nizetich e Bokan, in difficoltà domenica scorsa a Scandicci, ma grandi protagoniste nella gara d’andata con 23 punti la belga e 15 a testa per l’argentina e la montenegrina.

Francesca Devetag, centrale monzese, vede così la sfida di domani: “Siamo in un ottimo momento, contente per il risultato ottenuto alla Candy Arena contro Conegliano. Il gruppo è carico, motivato a fare bene anche a Pesaro: una partita importante su un campo molto caldo. La myCicero è una squadra tosta ma noi cercheremo di dare il meglio. Dovremo avere la stessa pazienza delle ultime gare, lottando un pallone alla volta. Loro difendono molto ed hanno un buon sistema di muro difesa. Costruire con lucidità le situazioni di attacco, prestando attenzione alle fasi di cambio palla e break-point saranno i nostri obiettivi”.

Modena proverà a capitalizzare gli scontri diretti che presenta la giornata, anche se Legnano, superando Busto Arsizio, ha lanciato un segnale importante: se la società ha dimostrato con i fatti (perdita di un signor allenatore qual è Andrea Pistola, di due straniere e soprattutto di Camilla Mingardi) di non crederci, le ragazze e il nuovo coach Buonavita sì. Sarà l’ex, la mai così rimpianta Camilla Mingardi, a guidare le emiliane.

Questo il programma della 18^ di campionato:

oggi, ore 18

Novara – Scandicci (diretta Lvf.tv)

Paola Egonu, opposta azzurra delle campionesse in carica,ha presentato con queste parole la gara di stasera:

“Dobbiamo evitare contro Scandicci gli alti e bassi che c’hanno messo ko contro Filottrano e Bergamo. La sfida tra me ed Haak? Nella partita d’andata mi è piaciuta, abbiamo entrambe grandi margini di crescita”.

La replica di Isabelle Haak, opposta svedese della SDB:

“Per giocarcela contro Novara, dobbiamo fare una grande parte in tutti i fondamentali: attente in difesa, un buon rendimento a muro e soprattutto dovremo esser brave a variare il gioco in attacco”.

ore 20,30

Firenze – Bergamo (diretta Rai Sport)

Gianni Caprara, allenatore fiorentino, non ha dubbi:

“Contro Bergamo invece dovremo essere molto bravi nella fase di muro-difesa, perché loro stanno acquisendo delle grandi sicurezze in attacco e quindi dovremo cercare di limitare più possibile i loro attaccanti: bisognerà disputare la migliore partita da quando ci sono io proprio nel muro-difesa, dove ancora siamo un po’ carenti”.

Lia Malinov, palleggiatrice orobica, carica le compagne:

“La Foppapedretti deve puntare ai playoff: mancano ancora 5 partite e dobbiamo spremere tutto quello che abbiamo”.

domenica, ore 17 (tutte le partite in diretta Lvf.tv)

PESARO – Monza

Arbitri: Andrea Pozzato di Bolzano e Massimo Piubelli di Verona

Filottrano – Casalmaggiore

Una gara importantissima per entrambe le squadre, fondamentale per la Lardini. Complimenti a Federica Feliziani, che domenica festeggia 100 partite in serie A:

“Ci attende un compito non facile, ma non impossibile. Dobbiamo vivere ogni singola partita che manca da qui alla fine con l’obiettivo di dare il centodieci per cento, arrivare in fondo senza rimpianti. Avere disputato queste 100 partite con addosso la maglia della Lardini, totalmente insperato solo qualche anno fa, è un traguardo ancora più bello”..

Legnano – Modena

Camilla Mingardi e il suo ritorno…

“Sarà sicuramente una grande emozione tornare al PalaBorsani e vedere tutti i tifosi che mi hanno sostenuto per il periodo in cui sono stata là. So che sarà una grande partita perché noi vogliamo vincere assolutamente e portare a casa i tre punti. Scenderemo in campo in modo aggressivo e credo che questo sia l’atteggiamento giusto per affrontare una gara di questo genere, come sappiamo nel campionato italiano non bisogna mai sottovalutare nessuno”.

Conegliano – Busto Arsizio

Daniele Santarelli presenta la gara: Busto Arsizio domenica verrà al Palaverde agguerrito come sempre, loro hanno fatto una grande stagione e lo dimostra la qualificazione alla Final Four di Coppa Italia dove le incontreremo in semifinale e il loro quarto posto. Solo negli ultimi tempi hanno avuto qualche problema, ma sono una squadra temibilissima e anche all’andata ci fecero soffrire parecchio. Quindi mi aspetto dalla mia squadra un match tosto e con la massima concentrazione per ripartire dopo il passo falso di Monza e mettere in pratica quello su cui ci siamo allenati bene questa settimana”.

La classifica:

Conegliano 44

Novara 40

Scandicci 39

Busto Arsizio 32

Monza 28

Modena 27

PESARO 25

Firenze e Casalmaggiore 17

Bergamo 15

Legnano 14

Filottrano 8

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>