Scocca l’ora della partitissima: il destino della Vis passa per Matelica. Dalle 14.30 il big-match in diretta testuale su Pu24

di 

10 febbraio 2018

PESARO – Arriva il giorno della partitissima. Arriva la domenica di Matelica – Vis Pesaro. Prima contro seconda ed è così praticamente da 15 domeniche trascorse sempre nelle stesse posizioni. Posizioni che si sono accorciate e dilatate in un continuo elastico di distacchi fra il -1 e il -9. La Vis arriva all’appuntamento di domenica 11 febbraio con 7 punti di ritardo. Sa che vincere e riemergere a -4 sposterebbe gli umori della lotta al vertice, sa che scivolare a -10 dilaterebbe il distacco ad un livello sempre meno sostenibile.

Vis che arriva dalla vittoria ritrovata per 2-1 sul Pineto, Matelica che arriva dall’1-1 col Monticelli e dall’infrasettimanale di Coppa Italia vinta 2-1 con l’Albalonga.

Per tentare l’impresa riuscita solo alla Jesina – che a settembre ha vinto allo stadio Giovanni Paolo II dopodiché il Matelica in casa propria le ha vinte tutte – la Vis s’appella alla sua vocazione da trasferta alla sua buona inclinazione da derby: in questa stagione infatti la squadra di Riolfo non ha mai perso contro una marchigiana. Anzi, le ha battute tutte, eccezion fatta dell’1-1 contro il Matelica nell’andata al Benelli. Quella che vide la Vis rimanere in 10 dopo appena 6 minuti di gioco (espulso Radi), ma che vide pure la caparbietà di una squadra che pareggiò con Olcese il vantaggio matelicese di Radi nonostante gli 84 minuti d’inferiorità numerica.

Ci sarà la spinta dei tifosi pesaresi (se ne stimano circa 300) per provare a mettere la museruola ad un avversario che vanta tutti i migliori numeri di questo campionato: prima in classifica con miglior attacco, miglior difesa e capocannoniere del campionato (i 16 gol di Magrassi).

La partita si potrà seguire a partire dalle 14.30 con la webcronaca in diretta testuale su www.pu24.it

Le probabili formazioni:

MATELICA (4-2-3-1): Demalija; Arapi (Brentan), Messina, Cuccato (Meneghello), De Gregorio; Lo Sicco, Malagò (Callegaro); Angelilli, Gabbianelli, D’Appolonia (Oliveira); Magrassi. All. Tiozzo

VIS PESARO (4-3-3): Marfella; Ficola (Rossoni), Cacioli, Radi, Boccioletti; Bellini, Paoli, Carta (Lignani; Baldazzi, Olcese, Ridolfi (Buonocunto). All. Riolfo

Arbitro: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto

Il gol di Olcese nell'1-1 dell'andata (Foto Filippo Baioni)

Il gol di Olcese nell’1-1 dell’andata (Foto Filippo Baioni)

IL PROGRAMMA – domenica 11 febbraio (ore 14.30):

Matelica – Vis Pesaro

Castelfidardo – Francavilla

Campobasso – Agnonese

L’Aquila – Fabriano Cerreto

Pineto – Jesina

Recanatese – Nerostellati

San Marino – Monticelli

Avezzano – Sangiustese (ore 15)

Vastese – San Nicolò (ore 15)

CLASSIFICA: Matelica 54; Vis Pesaro 47; Vastese 40; Avezzano 38; Castelfidardo 37; L’Aquila e San Marino 34; Francavilla* e Sangiustese 33; Campobasso 31; Pineto 30; Jesina 25; Agnonese e San Nicolò 22; Recanatese 18; Fabriano Cerreto 17; Monticelli* 14; Nerostellati 8 (* una partita in meno)

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>