Spari ad Urbino, interviene la polizia in zona ospedale. Un 55enne voleva provare se la sua pistola era ancora funzionante

di 

14 febbraio 2018

spariURBINO – Il fragore di alcuni spari, lunedì scorso, ha sgomento la quiete di Urbino. Alla Polizia è pervenuta la segnalazione dell’esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco provenienti da un’abitazione sita in zona ospedale.

A seguito dell’immediata attività di indagine, e sulla base delle dichiarazioni rese da alcune persone che si trovavano nel luogo, gli agenti si sono diretti presso l’abitazione di un 55enne residente in zona, persona già conosciuta alle forze dell’ordine.

All’interno dell’abitazione dell’uomo si rinveniva una pistola scacciacani, perfetta riproduzione di una beretta 92, la stessa in uso alle forze dell’ordine, con apposto il tappo rosso.

L’uomo subito ammetteva che dalla sua scacciacani erano partiti due colpi; lo stesso si giustificava asserendo che dopo aver aperto la finestra, rivolgendo la canna verso il cielo, voleva verificare se la stessa fosse ancora funzionante non avendola usata da tempo.

L’uomo già in passato era stato trovato in possesso di strumenti atti ad offendere, quali balestre e archi, nonché di un’altra pistola scacciacani, motivo per il quale era già scattata un’altra denuncia a suo danno; l’arma in questione è stata sequestrata e l’uomo denunciato alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di accensioni ed esplosioni pericolose.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>