Paolo e Francesca “made in China”: Gradara sempre più internazionale

di 

16 febbraio 2018

Gradara incanta la Cina

Gradara incanta la Cina

CHONGQING (Cina) – Gradara sempre più internazionale: dopo la tappa americana che ha visto protagonista Sigismondo Malatesta e l’anteprima di Assedio al Castello proprio a Los Angeles, si prospettano nuove opportunità di promozione turistica culturale ed economica questa volta verso Oriente.

“Penso come tanti che dall’impegno costante che si mette nel fare bene le cose a volte possano nascere anche tante occasioni di fortuna- dichiara ambiziosamente il sindaco di Gradara Filippo Gasperi– e perchè no mi piace pensare che come il nostro illustre conterraneo marchigiano Padre Matteo Ricci possiamo ripartire da quella che lui stesso ha definito “terra di mezzo” per sbarcare sul grande mercato turistico cinese.”

In questi giorni è stato difatti stretto un accordo con la città Zhongshan, villaggio storico, situato nel distretto di Jiangjin che conta 1,5 milioni di abitanti, area che si trova al limitare esterno dei confini urbani di Chongqing, metropoli di 35 milioni di abitanti in fortissima crescita economica. Opportunità turistiche e di scambio culturale che potrebbero tradursi in nuove iniziative commerciali anche per le imprese locali.

Ma cosa può avere in comune una città di proporzioni davvero considerevoli come Zhongshan con un piccolo borgo medievale come Gradara?

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Non poteva che essere l’amore il filo conduttore di questa intesa -continua il sindaco Gasperi- un aspetto che abbiamo scoperto essere estremamente caro nell’immaginario collettivo cinese e capace di muovere ogni anno milioni di turisti. Come il Castello di Gradara richiama innamorati e non solo grazie al passionale e tragico amore di Paolo e Francesca, il villaggio di Zhongshan è estremamente famoso in Cina per un’altra bellissima storia d’amore, in questo caso però a lieto fine, quella avvenuta oltre 50 anni fa, tra Xu Chaoqing (徐朝清) vedova di 27 anni con 4 figli e Liu Guojiang (刘国江) giovane di 17 anni che durante una visita al fiume salvò miracolosamente uno dei figli di lei che rischiava di annegare. I due si conobbero e s’ innamorarono ma per ovvie ragioni la società del tempo non accettò mai la loro unione connotata dalla troppa differenza di età, così entrambi decisero di ritirarsi come eremiti sulle montagne in un luogo estremamente impervio per  vivere da quel giorno il loro amore separati dal resto del mondo.”

Oggi la La Scalinata dell’Amore (爱情天梯) costruita da Liu scavando per 60 anni la terra e intagliando la pietra in modo da permettere a Xu di scendere a valle in maniera più agevole, è diventata meta irrinunciabile in Cina, che attira ogni anno centinaia di migliaia di turisti, e alla quale sono ispirati film e serie tv.

“Il 3 febbraio, nella sede del governo distrettuale di Jiangjin, è stato concordato l’avvio del rapporto tra i due comuni sancito dalla firma di un preaccordo istituzionale tra il sindaco di Zhongshan e il Responsabile dell’Ufficio della Regione Marche in Cina, Cristiano Varotti.-conclude il Sindaco Filippo Gasperi- all’atto della firma era presente anche il Vice Console d’Italia a Chongqing, Davide Castellani. Aspettiamo con trepidazione la visita dei rappresentanti governativi di Zhongshan, che coordinati dall’ufficio affari esteri della città di Chongqing saranno il prossimo mese di giugno ospiti proprio a Gradara. Sicuramente posso anticipare che doneremo loro il profumo di Paolo e Francesca, prodotto simbolo della nostra nuova campagna di promozione turistica che vuole comunicare Gradara alle persone attraverso i sensi e che è stato lanciato il 14 febbraio, giorno di San Valentino”.

Un legame quindi quello che è nato centinaia di anni fa tra le Marche e la Cina che non si è mai spezzato ma che anzi si rafforza sempre di più mettendo in gioco potenzialità e risorse, bellezza del territorio e capacità di lavoro e da oggi si ispira anche al tema dell’amore”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>