Presentata la Ferrari Sf71h: pu24 presente. Le FOTO

di 

23 febbraio 2018

MARANELLO (Modena) – E’ arrivata puntuale alle 15 di ieri, in diretta streaming mondiale, la Ferrari SF71H, pronta per l’assalto al titolo 2018. Grazie agli amici del Ferrari Club Pesaro, del quale chi scrive fa parte, anche PU24 ha presenziato a questo sempre emozionante momento.

La presentazione è avvenuta nell’Auditorium “Enzo Ferrari” a pochi passi dalla fabbrica, e dopo la proiezione in streaming, il boato da stadio degli oltre quattrocento presenti ha accolto i piloti Vettel e Raikkonen, il Team Principal Arrivabene e l’Ingegner Binotto, capo progettista, che presentati dal pilota e ancormen Genè hanno tenuto una conferenza.

Ma veniamo alla SF71H regina indiscussa della giornata, con il colore rosso che è tornato imperante sulla carrozzeria, con solo un pò di bianco sul cofano posteriore dove risalta il tricolore. La nuova monoposto, numero di progetto “699”, come ha sottolineato l’ingegnere Binotto è l’evoluzione della precedente, una base ottima per dare l’assalto al titolo, ha un passo più lungo, caratteristica che dovrebbe permettere migliori performance sulle piste veloci.

L’Halo, il sistema per la protezione del pilota, introdotto quest’anno, è stato integrato nella parte anteriore dell’abitacolo in modo elegante, rispetto ai test effettuati nel 2017. Estremizzato il posizionamento dei radiatori, mentre le sospensioni mantengono il classico e collaudato schema con puntone anteriore e tirante posteriore. Poi Binotto incalzato da Genè ha affrontato il punto del nuovo regolamento che quest’anno riduce da quattro a tre l’utilizzo dei motori V6, prima di incorrere nelle penalizzazioni, stesso dicasi per le Power Unit, per i motogeneratori MG-U e K . Una sfida importante perché- come ha proseguito il capo progetto- trovare il giusto equilibrio tra potenza ed affidabilità in un campionato lungo 21 gran premi, è un impegno che richiede uno sforzo progettuale non indifferente. Su questo argomento è intervenuto anche Maurizio Arrivabene- dopo aver sottolineato che la Ferrari SF71-H è un progetto interamente e orgogliosamente tutto made in Italy- si è detto sicuro che i “suoi” ragazzi saranno senz’altro all’altezza di questo impegno, per arrivare a quel titolo che già lo scorso anno è stato a lungo accarezzato e poi come tutti sappiamo sfuggito nel finale per diverse circostanze sfavorevoli con responsabilità nostre, ma anche per episodi sfortunati, certo citando il suo motto- testa bassa e lavorare- che questo non si ripeta quest’anno.

Poi la parola è passata ai piloti, acclamatissimo Vettel, parlando simpaticamente in italiano, ha elogiato il lavoro dei “ragazzi” come li definisce lui, aggiungendo che non vede l’ora di salire in macchina domenica prossima per i primi test di Barcellona. Il quattro volte iridato tedesco, ha poi proseguito, questa volta in inglese, sintetizzando anche lui le novità tecniche della SF71-H. Applausi anche per Raikkonen, sereno ed anche sorridente, ormai veterano di queste occasioni, con le sue otto presentazioni, l’ultimo pilota titolato di Maranello si è detto pronto e più concentrato che mai per dare il suo apporto agli importanti traguardi ai quali la Ferrari punta.

Un evento sempre emozionante nonostante sia avvenuto “parzialmente” in diretta, perché come ha ripetuto più volte Arrivabene la Ferrari SF71-H è stata costruita tutta a Maranello e non- parole sue- da altre parti, per continuare la storia infinita ed irripetibile che 71 anni fa Enzo Ferrari ha creato, sottolineando anche che la Ferrari è “la F.1”, un messaggio diretto forse ai nuovi proprietari di Liberty Media, che ancora non è chiaro quale impronta intendono dare alla F.1. Ora ci si trasferisce a Barcellona, dopo il così detto “Filming Day” di domenica prossima, ovvero la giornata dedicata ai giri per i filmati dedicati agli sponsor, lunedì 26 si inizierà a fare sul serio fino a giovedì; si ritornerà sempre al Circuit de Catalogna per la seconda e ultima tornata di test collettivi dal 6 al 9 marzo e finalmente il via come di consueto il 25 marzo in Australia sul semi- cittadino di Melbourne.

LE FOTO DI ROBERTO SAGUATTI

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un commento to “Presentata la Ferrari Sf71h: pu24 presente. Le FOTO”

  1. orilio scrive:

    Che emozione!!!!
    Dove c’è un motore su quattro ruote ,puntuale arriva Roberto con la sua ” penna”instancabile x attivarci stimoliiii!!!!!(“Tu chiamale se vuoi emozioni”)

    Orilio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>