Volley A1, dopo la Coppa Italia, il campionato torna con l’anticipo televisivo. Rai Sport matrigna con Pesaro e Filottrano

di 

23 febbraio 2018

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo le finali di Coppa Italia, torna il campionato.

Tre giornate alla conclusione della stagione regolare. Da domenica 11 marzo, 4 squadre saranno già in vacanza. Conseguenza di una stagione regolare che dura 6 mesi. Troppo poco per rendere appetibile il “prodotto volley femminile” che deve fare i conti con la spada di Damocle delle competizioni internazionali, spesso inutili, se non per i dirigenti di Cev e Fivb.

I giochi – dal primato ai playoff alla lotta per non retrocedere – sono tutti da fare, anche se Conegliano ha quasi in tasca il primo posto e con esso il vantaggio del fattore campo nella volata per lo scudetto e la Lardini è chiamata a una grande impresa per salvarsi. Intanto Filottrano deve conquistare 3 punti senza se e senza ma nella sfida con Bergamo, poi vincere a Legnano, impresa non impossibile visto quel che accade in seno alla Sab, infine guadagnare tutta la posta in palio nella gara casalinga con Il Bisonte e poi vedere cosa avrà fatto la Foppapedretti.

Assai più tranquilla è la myCicero, chiamata però a cancellare sul campo amico le difficoltà evidenziate in trasferta. Un successo pieno con Busto Arsizio significherebbe playoff, che per una neopromossa sono una soddisfazione immensa. Altrimenti bisognerà soffrire fino all’ultima giornata, anche se la Pomì, al momento prima delle escluse dalla seconda fase, e sarebbe un epilogo clamoroso per una squadra presentasi ai nastri di partenza con grandi ambizioni, ha un calendario non proprio agevole.

Busto Arsizio è in calo. Dopo un’andata da applausi, la squadra di Marco Mencarelli, umbro di Urbino, ha accusato qualche battuta a vuoto, dipendente dalle lune di Diouf. Se Valentina va, Busto va, anche se il gioco può apparire scontato. Altrimenti sono guai…

Dopo le 11 giornate d’andata, le farfalle vantavano 24 punti in virtù di 5 vittorie piene, 3 al tie-break e 3 sconfitte al 5° set. In 8 gare di ritorno sono entrati in cassaforte 11 punti. Insomma, un percorso da lotta per non retrocedere. Eppure, la squadra bustocca sarà una delle più viste in tv. Ne parleremo fra poco.

Venendo alle ragazze di Bertini, nell’andata 15 punti e settimo posto; nelle 8 di ritorno 11 punti e stessa posizione. Un campionato regolare, con tanti alti e qualche basso. Sicuramente positivo grazie al solito ottimo lavoro dell’allenatore marottese e del suo staff. Anche per questo, Cambi e compagne hanno le carte in regola per mettere in grande difficoltà Stufi e compagne.

La nona giornata di ritorno si apre con un anticipo televisivo (Rai Sport, ore 20,30) molto interessante: la ripetizione, a una settimana di distanza, della semifinale di Coppa Italia, quando l’Igor Gorgonzola Novara, che si è aggiudicata il trofeo, fu obbligata a soffrire più che nella finale.

Il derby piemontese di Luciano Pedullà, novarese sulla panchina della Saugella Monza, sarà seguito con attenzione anche da Pesaro, soprattutto dall’Unet E-work che deve difendere la quarta posizione dalla rimonta delle brianzole.

Le altre partite in programma domenica, ore 17:

myCicero Pesaro – Unet E-work Busto Arsizio (arbitri Giuseppe Curto di Gorizia e Marco Turtù di Ascoli Piceno); diretta Lvf.tv.

Lardini Filottrano – Foppapedretti Bergamo

Il Bisonte Firenze – Liu Jo Nordmeccanica Modena

Imoco Conegliano – Savino Del Bene Scandicci

Pomì Casalmaggiore – Sab Volley Legnano

La classifica:

Conegliano 49

Novara 43

Scandicci 42

Busto Arsizio 35

Monza 33

Modena 30

PESARO 26

Firenze e Casalmaggiore 20

Bergamo 18

Legnano 14 (* 1 punto di penalizzazione)

Filottrano 11

A proposito di dirette televisive, vista la programmazione delle dirette nelle ultime giornate, ci siamo sbizzarriti a fare i conti dei passaggi televisivi. Ne è uscito un quadro deprimente per le squadre marchigiane. Consuelo Mangifesta, responsabile delle relazioni esterne, eventi e comunicazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile, ci ha rimproverato “di non conoscere i meccanismi delle scelte.

Non s’offenda se – dati alla mano – accusiamo Rai Sport, con la collaborazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile, di essere una matrigna che ai propri figli offre il meglio della tavola, agli altri gli avanzi. Nel caso, gli avanzi sono finiti alla myCicero Pesaro e alla Lardini Filottrano. Chissà come saranno felici gli sponsor!

Sia detto per chiarezza: se sta bene a loro, felici tutti, ma i dati sono inequivocabili.

Passaggi tv nel girone d’andata:

Busto Arsizio 4 (2 in casa, 2 fuori)

Casalmaggiore 3 (2 fuori, 1 in casa)

Novara 3 (tutte in casa)

Scandicci 3 (1 in casa, 2 fuori)

Bergamo 2 (1 in casa, 1 fuori)

Conegliano 2 (1 in casa, 1 fuori)

Legnano 2 (1 in casa, 1 fuori)

Monza 2 (1 in casa, 1 fuori)

Filottrano 1 (fuori)

Firenze 1 (fuori)

Modena 1 (casa)

Pesaro zero

Passaggi tv nel girone di ritorno:

Bergamo 3 (1 in casa, 2 fuori)

Scandicci 3 (1 in casa, 2 fuori)

Busto Arsizio 2 (1 in casa, 1 fuori)

Casalmaggiore 2 (1 in casa, 1 fuori)

Firenze 2 (1 in casa, 1 fuori)

Modena 2 (1 in casa, 1 fuori)

Monza 2 (1 in casa, 1 fuori)

Pesaro 2 (2 in casa)

Conegliano 1 (fuori)

Filottrano 1 (fuori)

Legnano 1 (casa)

Novara 1 (casa)

Passaggi totali su Rai Sport:

Busto Arsizio e Scandicci 6

Bergamo e Casalmaggiore 5

Monza e Novara 4

Conegliano, Firenze, Legnano e Modena 3

Pesaro e Filottrano 2

Uno dei passaggi televisivi delle due marchigiane è il derby del 26 dicembre 2017.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>