Italservice batte Milano 5-3 . Le foto di Filippo Baioni da Campanara

di 

24 febbraio 2018

PESARO – L’Italservice batte, soffrendo, la cenerentola del campionato, Milano. Una partita dai due volti. Un primo tempo con Pesaro scatenata (4-0), poi nella seconda frazione del match i lombardi si trasformano, riaprendo la gara.  Brava la squadra di mister Ramiro a contenere il ritorno dei milanesi. Alla fine tre punti importanti in vista della griglia playoff. La partita termina 5-3. Il primo gol porta la firma di Tonidandel. Passa un solo minuto e arriva l’autorete degli ospiti con Luft.  Il terzo sigillo è di Cortès.  Il poker è invece opera di Stringari. Si va all’intervallo sul 4-0. Nella ripresa i padroni di casa hanno un calo di concentrazione.  Intanto i lombardi attivano il portiere in movimento. Ma Marcelinho  segna il quinto gol. Nell’entusiasmo generale ecco che Milano con Leandrinho riapre i giochi. La difesa pesarese si allenta e gli ospiti replicano con Gargantini (5-2). A 3′ dalla fine il capitano prende il giallo per tocco con mano dentro l’area. E’ rigore. Horvat trasforma (5-3). La squadra del presidente Lorenzo Pizza torna al successo dopo due stop di fila.

Italservice – Milano 5-3  (4-0 p.t.)

ITALSERVICE PESARO: Miraglia, Tonidandel, Revert Cortes, Fortini, Marcelinho, Francini, Curri, Stringari, Manfroi, Cesaroni, Guennounna, Micoli. All. Ramiro Diaz.

MILANO: Tondi, Peverini, Horvat, Urio, Alan, Gargantini, Ziberi, Leandrinho, Cuomo, Brioschi, Luft, Mauri. All. Sau.

Marcatori: 3’45” p.t. Tonidandel (P), 5’18” aut. Luft (P), 8’02” Revert Cortes (P), 12’08” Stringari (P), 10’32” s.t. Marcelinho (P), 11’40” Leandrinho (M), 13’50” Gargantini (M), 16’03” rig. Horvat (M).

Ammoniti: Gargantini (M), Ziberi (M), Micoli (P), Francini (P), Tonidandel (P).

Espulsi: al 9’40” del s.t. Luft (M).

Arbitri: Maragno (Bologna), Parrella (Cesena). Crono:  Mestieri (Finale Emilia).

Note: spettatori 600 circa.

LE FOTO DI FILIPPO BAIONI:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>