Adriabus: collegamenti garantiti nonostante neve e ghiaccio

di 

27 febbraio 2018

PESARO –  La neve e il ghiaccio di questi giorni non hanno impedito ad Adriabus di garantire la quasi totalità dei collegamenti previsti in tutta la provincia di Pesaro Urbino. “I nostri servizi si svolgono regolarmente e registrano solo comprensibili lievi ritardi –ha spiegato il direttore generale dell’azienda, Massimo Benedetti –. La situazione che ci troviamo a gestire in questi giorni è particolarmente delicata e complessa: basti pensare che lunedì erano in atto precipitazioni consistenti nella Val Metauro, mentre in quella del Foglia c’era praticamente assenza di neve; nell’entroterra, invece, la situazione era più uniforme ma abbastanza difficile. Oggi, invece, c’è neve abbondante ovunque e da domani l’insidia maggiore è rappresentata dal ghiaccio”. Il presidente di Adriabus, Luciano Balducci, ha osservato che “il piano di emergenza antineve, approntato dalla Provincia e dai Comuni, finora ha retto bene”.

adriabus neveLa flotta di Adriabus, con oltre 300 mezzi, è tutta equipaggiata con pneumatici invernali, scelta fatta dopo la memorabile nevicata del febbraio 2012, “quando anche allora riuscimmo a garantire un servizio in condizioni proibitive e ben peggiori delle attuali”. “Stiamo affrontando una prova complessa –ha detto ancora Benedetti –, ma nessuno dei nostri mezzi è rimasto chiuso in rimessa e questo grazie alla capacità e alla disponibilità dei nostri autisti: persone con uno straordinario attaccamento al servizio per i cittadini”. Come conferma la disponibilità di un dipendente dell’azienda, che, a Fano, ha accompagnato a casa padre e figlio che, per colpa della neve, avevano perso tutti i collegamenti utili.

Sono giornate intense anche per l’ufficio informazioni dell’azienda di trasporto pubblico, che oltre a rispondere alle innumerevoli richieste di informazioni, ha tenuto costantemente aggiornati tutti i canali di comunicazione: il sito aziendale, il profilo su facebook e twitter.

“L’utilizzo degli autobus –ha evidenziato Benedetti –sta permettendo ai cittadini di potersi muovere senza usare le auto private, con un impatto positivo sul traffico cittadino che, al contrario, sarebbe andato in tilt. Le strade poco trafficate, invece, permettono ai mezzi spazzaneve e spargisale di operare con la massima efficacia”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>