Fano piange la scomparsa di Assunta Maiorano

di 

1 marzo 2018

addio-maria-assunta-maioranoFANO – Fano piange la scomparsa di Maria Assunta Maiorano, figura di spicco nel panorama culturale della città e anima del Circolo Bianchini.

Il cordoglio del sindaco di Fano Massimo Seri: “La scomparsa di Maria Assunta Maiorano lascia un vuoto profondo nel panorama culturale della nostra città di Fano e nel cuore di tutti coloro che le hanno voluto bene. Tutti abbiamo imparato a conoscerla come una docente apprezzata, cultrice appassionata dell’ecumenismo religioso, attiva promotrice del circolo culturale “Angiola Bianchini”, del quale è stata tra i fondatori e presidente per alcuni decenni. Un donna di grandi qualità morali e notevoli competenze culturali, con una grande capacità organizzativa che ha portato il circolo fanese ad essere espressione viva dei fermenti culturali cittadini nonché sede di incontri prestigiosi con alcuni grandi protagonisti della Novecento Italiano. Non tutti invece sanno quanto, oltre al suo lavoro a scuola e la dedizione verso i suoi alunni, abbia voluto continuare a donare agli altri la stessa passione per la conoscenza anche al di fuori dell’attività didattica. Come ebbi modo di scriverle in una lettera, la sua attività ha reso accessibile a tutti un programma di incontri di varia natura, favorendo e stimolando nei fanesi l’attitudine alla cultura e alla conoscenza. Un’instancabile e preziosa presenza quindi che tutta la città tutta ricorderà. Alla famiglia vanno le espressioni del mio affettuoso sentito cordoglio”.

Il cordoglio di Cesare Carnaroli, Presidente di Passaggi Festival: “Esprimo la vicinanza alla famiglia e il mio cordoglio personale e quello dello staff di Passaggi Festival, per la scomparsa di Assunta Maiorano, presidente onoraria del Circolo Bianchini di Fano, che guidò con dedizione e passione per venticinque anni.
Assunta Maiorano è stata una figura di rilievo nella cultura cittadina, non solo per il lavoro svolto nella sua associazione ma anche per il sostegno ad altre iniziative che reputava importanti per la città.
Non dimenticheremo l’impegno con cui nel 2013 collaborò con Passaggi Festival per la buona riuscita della prima edizione. Fano perde un punto di riferimento culturale ed una donna di grande gentilezza, generosità e spessore umano.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>