Il consiglio provinciale approva all’unanimità la fusione per incorporazione di Megas.Net in Marche Multiservizi

di 

3 marzo 2018

Provincia di Pesaro e UrbinoPESARO – Dopo l’incontro della scorsa settimana convocato dal presidente della Provincia Daniele Tagliolini con i sindaci (alla presenza dei presidenti, dell’amministratore delegato, dei 2 advisor, di un esperto nominato dal tribunale di Pesaro e di uno studio legale per fornire tutti i chiarimenti tecnici), questa mattina il consiglio provinciale ha approvato all’unanimità la proposta di fusione per incorporazione di Megas.Net spa in Marche Multiservizi spa.

In apertura di seduta, Tagliolini ha ricordato come la fusione per incorporazione venga fatta nell’ambito del percorso di razionalizzazione delle partecipate previsto dalla legge Madia per società che svolgono attività analoghe o similari, con l’obiettivo di evitare doppioni e azzerare i costi di gestione. Ha quindi rimarcato che la Provincia non venderà alcuna azione, a garanzia dei Comuni più piccoli e con l’obiettivo di essere un elemento di aggregazione dei territori. La fusione consentirà di allargare la quota societaria della partecipazione pubblica in Marche Multiservizi dal 50 al 54,5% circa, riuscendo ad ottenere una plusvalenza patrimoniale di 10 milioni di euro (per effetto della fusione il valore patrimoniale di MegasNet passa a 42 milioni di euro) a favore dei Comuni, con possibilità dunque di investimenti sul territorio.

“Tutte le amministrazioni – ha detto Tagliolini – avranno un beneficio duplice dall’operazione: il rafforzamento ed il maggior valore della società, che potrà così sostenere ulteriori investimenti nel servizio idrico integrato, nel gas e nei rifiuti. Inoltre, la smobilizzazione di risorse consentirà ai Comuni di fare investimenti, sia a carattere locale che come cofinanziamento nei progetti europei. La Provincia, nel suo nuovo ruolo di ‘Casa dei Comuni’, vuole essere un elemento di aggregazione dei territori. Per Statuto la maggioranza resterà pubblica”.

Il 7 marzo sono previste le assemblee di MegasNet e Marche Multiservizi per l’ultimo passaggio del progetto di fusione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>